UNA TAZZA DI TE' AL GIORNO…

Eccoci dunque a parlare di te' da un altro punto di vista, quello della nostra salute! Inziamo con una raccomandazione: l'eccesso e' sempre sbagliato! Questo solo per dire che anche i te' a basso contenuto di teina, per quanto bene possano fare al nostro organismo in virtu' delle loro proprieta', non vanno beveuti in quantita' industriali. Scusate questa brusca introduzione ma… prima il dovere poi il piacere! Facciamo una distinzione di massima tra te' nero, te' verde e te' bianco, e scopriamone le proprieta'. Ricordiamo ancora il sito Tea Time Club, dove troverete alcuni articoli interessanti relativi al te' verde, e l'agile pubblicazione di Riza “Le nuove vure naturali” – un allegato della rivista “Salute Naturale” – dove viene dedicato ampio spazio anche al te'.

TE' VERDE

Partiamo da lui, il piu' “chiacchierato”, nel senso che e' il te' di cui piu' si parla e discute. Le sue proprieta' sono state, e sono attualmente, oggetto di ricerche; a testimonianza di cio' ci sono innumerevoli articoli che spesso ritroviamo su giornali di vario genere. Cosa c'e' “di buono” dentro il te' verde? Tannini, saponine, alcaloidi, vitamine, minerali… Ma procediamo con ordine.

Tannini. Composti organici con proprieta' antinfiammatorie, astringenti e antitumorali. Una precisazione, col termine “antitumorale” non si intende un “rimedio per guarire da”; il te' verde puo' essere utile nella prevenzione, puo' aiutare l& apos;organismo malato, ma chiaramente non e' una cura ne' un medicinale. Tra i tannini, le piu' interessnati sono le catechine, in particolare la Epigallocatechina Gallata, a cui probabilmente si deve la proprieta' antitumorale del te' verde. L'Epigallocatechina nello specifico: combatte i radicali che aggrediscono i grassi del cervello; protegge l'organismo dai disturbi cardiocircolatori e dai virus.

Alcaloidi. Soprattutto teina, teofillina e teobromina. Queste sostanze oltre a favorire la diuresi, agiscono stimolando il metabolismo.

Bioflavonoidi. Sostanze che contrastano l'azione dei radicali liberi.

Saponine. Oltre a rinforzare il sistema immunitario, aiutano ad abbassare il livello di colesterolo nel sangue e proteggono il tratto gastrointestinale dai tumori.

Sali Minerali e Oligolementi. Zinco, utile per il sistema immunitario; magnesio che migliora l'umore; manganese, favorisce il metabolismo dei grassi; il fluoro, amico dei denti; il potassio, regolatore dei liquidi dell'organismo.

Vitamine. Il te' verde e' molto ricco di vitamina C, presente in grande quantita' e in piu' col pregio di non “impoverirsi” col calore. Sono presenti anche vitamine del gruppo B: B1 (Tiamina), B2 (Riboflavina), B3 (Niacina), B8 (Biotina o Vitamina H). Le vitamine di questo gruppo sono fondamentali per il cervello e il sistema nervoso. E ancora: vitamina E, antiossidante; vitamina K, utile per il buon funzionamento del fegato e la coagulazione sanguinga, ma anche per la calcificazione delle ossa; betacarotene, valida alleata della vista, utile per pelle e mucose, contribuisce al buon funzionamento del sistema immunitario.

Riassumiamo ora le proprieta' del te' verde: rimineralizzante, antiossidante, valido alleato nella prevenzione dei tumori; combatte l'acidita' di stomaco, riduce l'assorbimento degli zuccheri, contribuisce ad un buon funzionamento del metabolismo; stimola l'attivita' lipolitica che porta all'eliminazione dei grassi; grazie al suo contenuto in vitamina C e' molto utile per i fumatori e per contrastare i danni provocati dall'inquinamento.

TE' NERO E TE' BIANCO

Per quanto riguarda te' nero e te' bianco ci limitiamo ad un rapido elenco – potete comunque far riferimento alle singole descrizioni delle sostanze presenti nel te' verde.

Il te' nero e' ricco di sostanze tanniche – dall'8 al 20% -. La teina e' presente per un buon 2-5%, inoltre sono presenti: sali minerali, polifenoli, teofillina, vitamine del gruppo B.
Le sue proprieta': e' diuretico e, anche se non tanto quanto il te' verde, contribuisce al buon funazionamento del metabolismo, al minor assorbimento di zuccheri e allo smaltimento dei grassi; e' rimineralizzante, contrasta l'azione dei radicali liberi, e' un buon amico del sistema cardiocircolatorio – non pero' se si esagera nella quantita' assunta!

Il te' bianco, oltre alla teina, contiene teofillina, teobromina e adenina, tannini, vitamine H e K, sali minerali quali calcio, fluoro e ferro, e ancora polifenoli e quercitina.
Le sue proprieta': anch'esso, come i primi due te', contribuisce a diminuire l'assorbimento degli zuccheri e favorisce lo smaltimento dei grassi; preserva i denti dalle carie e l'organismo dall' attacco di batteri e virus; alcuni studi sembrano evidenziare anche un'azione che contrasta il deterioramento del Dna e un'azione stimolante nei confronti del sistema immunitario.

Fonte: Al naturale

Condividi questo articolo