Assindatcolf, siglato contratto per collaboratori domestici

book01-copertina E’ stato ratificato al ministero del Lavoro il nuovo contratto collettivo nazionale che disciplina il rapporto di lavoro domestico. Lo comunica la Fidaldo, Federazione italiana datori di lavoro domestico aderente a Confedilizia, assieme alle associazioni che la compongono (Assindatcolf, nuova collaborazione, A.d.l.d, A.d.l.c.).       Il contratto (in vigore dall’1 luglio 2013 fino al 31 dicembre 2016) interessa i tanti collaboratori familiari (quali colf, badanti, baby sitter) che quotidianamente prestano servizio nelle nostre case per svolgervi lavori di cura e di assistenza.       Nel contratto sono state disciplinate le modalità per il godimento del riposo settimanale per i lavoratori conviventi e per quelli ad ore, avendo riguardo anche per quei lavoratori che dovessero “professare una fede religiosa che preveda la solennizzazione in giorno diverso dalla domenica”. Nell’assistenza prestata alle persone non autosufficienti, è stata data la facoltà al datore di lavoro di assumere – a costi contenuti – un ulteriore lavoratore con prestazioni limitate alla copertura dei giorni di riposo del lavoratore titolare dell’assistenza. Sempre in questi giorni, evidenzia Fidaldo, è stato, poi, firmato l’accordo, in vigore in modo retroattivo dall’1 gennaio 2014, relativo all’aggiornamento retributivo dei dipendenti del comparto. adnkronos.com

Condividi questo articolo