Caldaia a condensazione, Altroconsumo: spot Enel dimentica alcuni costi

Caldaie

Sui principali canali TV sta andando in onda lo spot di Enel energia che propone di sostituire la vecchia caldaia a gas con una a condensazione. In un primo momento lo “scambio” sembra conveniente, ma Enel si “dimentica” di dire che il prezzo della pubblicità è riferito alla sola installazione base, a cui vanno aggiunte diverse voci e altri costi. Altroconsumo ha effettuato alcune rilevazioni e consiglia di rivolgersi ad altri tecnici specializzati.

La pubblicità di Enel tralascia alcune voci dell’offerta: si parla della possibilità di scegliere tra 3 differenti taglie a seconda del fabbisogno energetico dell’unità abitativa, ma con pacchetti aggiuntivi e ulteriori proposte commerciali correlate. Dovrebbe inoltre comprendere anche il supporto di tecnici qualificati per effettuare le attività sia tecniche che burocratiche, prima, durante e dopo l’intervento.

Quello che la pubblicità non dice, però, è che l’offerta di Enel è riferita alla sola installazione base per 2.800 euro, ai quali bisogna aggiungere i costi per lo scarico fumi ed eventuali opere preparatorie o di adeguamento necessarie, l’adeguamento di tutte le valvole termostatiche, attraverso i pacchetti aggiuntivi premium e plus, indispensabili anche per poter accedere alla detrazione del 65% per efficientamento energetico.

Come Altroconsumo ha verificato nella sua ultima inchiesta, il prezzo medio per l’acquisto e l’installazione di una caldaia a condensazione generica è di 2.100 euro. Prima di scegliere Enel, perciò, è meglio effettuare altri preventivi a tecnici di zona specializzati.

L’installazione di una nuova caldaia a condensazione in sostituzione della vecchia caldaia tradizionale comporta un risparmio sui consumi del gas intorno al 15%. Questo risparmio è stato calcolato in base al riscaldamento di un’unità abitativa di circa 90 m2, dotata di classici termosifoni (in ghisa, acciaio o alluminio) e con produzione di acqua calda sanitaria per 2/3 persone. Si potrebbe raggiungere quasi il 20% solo se si installa una nuova caldaia a condensazione su sistemi di riscaldamento radianti a pavimento serviti da vecchia caldaia tradizionale. Va detto, però, che la caldaia a condensazione necessita di uno scarico delle acque di condensa e che non è sempre fattibile.

Rispetto a un modello tradizionale, con una nuova caldaia a condensazione è possibile risparmiare dagli 85 euro di Napoli fino ai 105 euro di Milano. Costo annuo che tiene conto di acquisto e installazione, ammortato sui 15 anni di vita, e del costo del gas.

Caldaia e installazioneSpesa annuale in 15 anni
NapoliRomaMilano
Enel Energia 772 918 1066
Generica a condensazione 705 901 1049
Generica tradizionale 790 984 1154

La differenza di prezzo dell’investimento iniziale è considerevole e va valutata con attenzione: installare una nuova caldaia tradizionale, infatti, costa circa 1.400 euro, ma ha anche una spesa di gas annuale di 110 euro in più in bolletta rispetto a una nuova caldaia a condensazione. La maggior spesa in bolletta erode negli anni il minor investimento iniziale. Inoltre una caldaia a condensazione ha emissioni inquinanti inferiori, un migliore rendimento energetico e rappresenta un prodotto moderno ed efficiente, oltre al fatto che in alcune Regioni è consentita l’installazione di nuove caldaie solo a condensazione. Per una caldaia tradizionale, infine, la detrazione massima è del 50% per ristrutturazione edilizia (contro il 65% previsto dai lavori di efficientamento energetico), senza l’obbligo di installare le valvole termostatiche.

Condividi questo articolo