Caro-scuola, CODICI: kit completo fino a 200 euro a bambino

Come ogni anno, al rientro dalle vacanze le famiglie devono fare i conti con la spesa, sempre più pesante, di libri e corredo scolastico per i propri figli. Le cifre vanno sempre più sù: quest’anno si potrà arrivare a spendere fino a 200 euro a bambino per zaino, diario, astuccio e cancelleria. CODICI ha fatto un giro in alcune cartolibrerie romane per capire fino a quanto si può pagare per un kit completo.

Per quanto riguarda lo zaino, i prezzi variano molto: il più ‘economico’ può costare 25 euro, quelli invece griffati o legati ai personaggi dei cartoni animati in voga al momento possono arrivare a costare anche 90 euro.

Per l’astuccio si va dai 10 euro per uno che contiene lo stretto necessario fino a quelli super accessoriati che possono costare anche 25-30 euro. Il diario costa tra i 10 e i 20 euro. Per la cancelleria, spesso, sono le insegnanti a decidere cosa occorre al bambino. Di solito la lista, composta da penne, matite, temperino, gomma, colla, quaderni e altri oggetti di cancelleria,  oscilla tra i 10 e i 20 euro, anche qui la differenza è dettata dalla ‘griffe’ degli oggetti  che si decidono di comprare.

Non bisogna poi dimenticare la spesa per il grembiule. Anche qui la scelta dei prezzi è varia: si va dai 10 euro, per quello più semplice, magari acquistabile in punti vendita di grandi catene, fino a quello firmato che può costare anche 30.

Considerando un solo figlio, la spesa minima per il nuovo anno scolastico può oscillare da un minimo di 65 euro ad un massimo di 200 euro. Sarà invece, molto superiore se si hanno più di due bambini che si apprestano a sedersi tra i banche di scuola.

“Ogni anno, la spesa per comprare tutto il necessario per l’inizio dell’anno scolastico aumenta, gravando così sempre di più sulle tasche delle famiglie” afferma Ivano Giacomelli Segretario Nazionale CODICI.

Condividi questo articolo