Cinque da evitare

casali spruz
Scegliere: In casa abbiamo montagne di prodotti per le pulizie, ma servono tutti? No, alcuni andrebbero proprio evitati.


Possono essere inquinanti per gli scarichi, dannosi per l’ambiente, pericolosi per inalazione, irritanti per contatto. E – non ultimo impegnativi per il portafoglio. Stiamo parlando dei detergenti per la casa: sgrassatore, disincrostante, ammorbidente, igienizzante.


Ma quali sono i peggiori?


• Gabbiette wc: sono Inquinanti (II loro contenuto finisce direttamente nello scarico) e pericolose per i bambini piccoli, che potrebbero ingerirle o mettere le mani in bocca dopo averle toccate. Inoltre, sulla base dei nostri test non sono efficaci: meglio pulire più spesso con un detergente.

• Pulitori forno: sono Irritanti per le persone e dannosi per l’ambiente (spesso a base di soda caustica e solventi tossici); Sulla base dei nostri test sono generalmente efficaci, ma è meglio dare una passata veloce dopo ogni utilizzo e nel caso utilizzare una pastella di bicarbonato e acqua per le incrostazioni.

Sgorgatori per i tubi: sono pericolosi per la salute e aggressivi per l’ambiente (contengono sostanze corrosive). Nei nostri test sono generalmente efficaci, ma la miglior arma è la prevenzione (griglie a tutti i lavandini) e, nel caso, provare i metodi meccanici (ventosa di gomma, pistola ad aria compressa, scovolo a molla).

• Disinfettanti e antibatterici; sono inutili, secondo molti studi è addirittura controproducente far crescere i bambini in un ambiente asettico; difficilmente biodegradabili, possono provocare resistenza nei batteri. La pulizia della casa non richiede l’uso di disinfettanti,
igienizzanti ne antibatterici.

Deodoranti per ambiente: contengono solventi che possono essere nocivi per la salute, in grado di provocare o peggiorare asma,
bronchite, emicrania, in particolare nel soggetti sensibili (bambini e anziani) o irritare gli occhi. Meglio aprire le finestre tutti I giorni e
aerare spesso i locali.
Fonte: www.altroconsumo.it

 

Condividi questo articolo