Come conservare il vino in casa

vino
Potrebbe sembrare un dettaglio banale, ma in realtà chi ama il buon vino deve anche sapere come trattarlo, e quindi come conversarlo per far sì che arrivi in tavola nelle condizioni migliori.

Per chi non dispone di una cantina, habitat ideale per qualsiasi tipo di vino, è preferibile non acquistare più di tre o quattro bottiglie e scegliere la stanza giusta della casa dove conservarlo.


Bianco rosè e rosso hanno esigenze diverse: se nel caso dei primi due è buona regola tenere le bottiglie in frigorifero, nel caso del vino rosso i veri intenditori seguono un metodo tutto particolare. Meglio tenerlo al riparo dalla luce, in locali ventilati, senza però
l’aria condizionata, che ridurrebbe il tasso di umidità nell’ambiente.


Sempre nel caso delle bottiglie di rosso, è fondamentale mantenerle in posizione orizzontale: in questo modo il vino bagnerà il tappo di sughero che, espandendosi, impedirà la penetrazione dell’aria, riducendo così il rischio di ossigenazione del vino.

Condividi questo articolo