Conservare bene la verdura di stagione

 

coppia_cucinaPorri, cavolfiori e broccoli se non sono consumati subito possono essere conservati in diversi modi: in frigorifero, in congelatore o sott’aceto. In questo modo le verdure non perdono il loro contenuto di sali minerali e vitamine e possono rimanere a disposizione a lungo.

Porri

In frigorifero

Si conservano per un mese.

• Prima di riporli, pulirli e formare dei mazzi di 10/15 fusti. Avvolgerli in film di polietilene per alimenti, confezionare in sacchetti forati e mettere nel frigorifero.

In congelatore

Si conservano per 7/8 mesi con la congelazione.

• Pulire l’ortaggio, tagliare a rondelle di 1 cm di spessore e sistemarle su un vassoio nel congelatore a -18°. Dopo, confezionare in sacchetti di polietilene sigillati e riporre di nuovo nel congelatore.

Cavolfiori e broccoli

Al freddo

I cavolfiori e i broccoli possono essere conservati in frigorifero solo per qualche giorno, avendo l’accortezza di avvolgere l’infiorescenza in un film di polietilene.

• Se si desidera rimandare più a lungo il consumo, fino a 10-12 mesi, bisogna ricorrere alla congelazione.

• Accorciare i gambi ed eliminare le foglie e le parti rovinate; se necessario dividerli a metà.

• Per ripulire le ramificazioni immergere in acqua salata fredda (1 cucchiaio di sale per 1 litro d’acqua) per circa 15 minuti. Prima di procedere alla congelazione scottare le infiorescenze a vapore per tre minuti.

• Utilizzare una pentola grande con coperchio dotata di cestello alto almeno 7-8 cm dal fondo della pentola stessa.

• Versare l’acqua nella pentola (2,5-5 cm) e portare a bollore. Mettere gli ortaggi nel cestello, facendo in modo di non sovrapporre le diverse parti.

• Chiudere il coperchio mantenere il fuoco alto.

• Passato il tempo raffreddare immediatamente in acqua fredda,

Asciugare e confezionare in sacchetti di polietilene o vaschette da porre poi nel congelatore.

Sottaceto

Rompere l’infìorescenza degli ortaggi, isolando i singoli ciuffetti per avere pozzetti delle dimensioni di 2-3 centimetri.

• Portare ad ebollizione

l’aceto ed immergere il cavolfiore o i broccoli per 5-10 minuti.

• Scolare, mettere in vaso ed eventualmente aggiungere erbe aromatiche a seconda dei gusti.

• Coprire con aceto caldo (non quello utilizzato per la cottura) e chiudere i vasi ermeticamente.

Per assicurarsi la perfetta conservazione nel tempo procedere ad una breve sterilizzazione in acqua calda a 80° C per 10 minuti, secondo le tradizionali tecniche.

In questo caso il tempo di bollitura deve essere di soli 5 minuti.

Condividi questo articolo