È tempo di stirare. Ecco tutto il necessario

ferro_da_stiro_nuovo

Abiti e biancheria si accumulano velocemente: stirare diventa una necessità, sebbene sia uno dei lavori domestici più faticosi e meno amati.

L’Istituto della Scienza dello Sport ha rilevato che un’ora di stiro fa consumare lo stesso numero di calorie bruciate percorrendo un chilometro di sci di fondo.

Oggi è in commercio una gamma vastissima di apparecchi dotati di piastre scorrevoli, manici ergonomici e caldaie sicure, che ci consentono di ridurre al minimo il dispendio di energie, risparmiando tempo e fatica, per affrontare lo stiro nella maniera più razionale possibile. Al momento dell’acquisto occorre assicurarsi della presenza di alcune caratteristiche fondamentali per il buon funzionamento del ferro da stiro: la piastra facilita la scorrevolezza dell’apparecchio sui capi e, se fabbricata con i materilai e le tecniche adeguati, non si riga facilmente. Anche il manico, se troppo sottile o scivoloso, stanca il polso, mentre un sistema antisgocciolio impedisce che quando si stirano capi delicati a temperature basse si formino gocce che potrebbero macchiare.

Un design giovane e moderno, unito ad elevate prestazioni tecniche, sono le caratteristiche dei nuovi ferri a vapore di Philips Elance 3000, ideali per una stiratura veloce e senza fatica. La scorrevolezza è garantita dalla piastra Careeza, realizzata con un materiale multistrato che, grazie alla disposizione dei fori e alla resistenza interna, consente una distribuzione uniforme del calore. I tempi di riscaldamento sono ridotti e la massima temperatura viene raggiunta in 1,2 minuti. Tutte le pieghe saranno eliminate senza sforzi inutili.

Il ferro da stiro è tra gli apparecchi domestici responsabili dei numerosi incidenti nelle nostre case. Non va quindi mai lasciato acceso in nostra assenza, soprattutto vicino ad un capo che potrebbe incendiarsi; va poi usato a mani asciutte ed indossando delle calzature con suole isolanti. Per garantirsi la totale sicurezza, poi, si può ricorrere ad una presa singola dotata di interruttore differenziale, che toglie la corrente in caso di guasto all’apparecchio. Per il corretto mantenimento del ferro da stiro occorre utilizzare un’acqua non troppo dura, responsabile di incrostazioni che otturano i forellini di uscita del vapore. Meglio usare acqua demineralizzata, oppure optare per un ferro dotato di dipositivo che impedisca al calcare di depositarsi.

Perchè i capi risultino stirati come in tintoria esistono poi svariati modelli di ferri con caldaia in pressione, con lunghissima autonomia e capaci di erogare getti potenti di vapore. Riproduce nel dettaglio gli apparecchi utilizzati nelle stirerie professionali la nuova gamma Supervapor Professional di Philips. La caldaia interna in acciaio inox e una potenza complessiva di 2000 watt lo rendono un apparecchio potente ma facile e sicuro da utilizzare. La capacità della caldaia, pari a 1,5 litri, garantisce un’autonomia di stiratura di due ore e trenta minuti. Grazie agli interruttori indipendenti, per ferro ecaldaia, èpossibile utilizzare solo il ferro per la stiratura a secco dei capi più delicati. La dotazione si completa con la griglia appoggiaferro asportabile e due maniglie integrate per il trasporto.

Per non affaticarsi troppo durante lo stiro è bene che la biancheria e i capi non si stropiccino troppo durante l’asciugatura, quando per mancanza di spazio, troppo spesso il bucato viene collocato su stendibiancheria inadeguati. Per risolvere al meglio qualsiasi problema legato all’asciugatura, il marchio Bestyl del gruppo Biesse ha presentato quest’anno Stendigrande, uno stendibiancheria innovativo che quando è chiuso è largo solo 20 cm ed occupa pochissimo spazio; aperto totalmente, invece, assume una lunghezza di 240 cm, da moltiplicare per sette, quanti sono le robuste aste reggenti. La duttilità di impiego è la principale caratteristica di Stendigrande ma non l’unica. È infatti molto solido, realizzato in legno di faggio e alluminio, e in grado di reggere carichi pesanti: montato su ruote, poi, risulta sempre facilmente spostabile.

Fonte:www.arredamento.it

 

 

 

Condividi questo articolo