Energy Saver Pro riduce consumi? Altroconsumo: cambia nome ma resta inutile

Nell’era del risparmio energetico c’è un dispositivo che riduce i consumi elettrici addirittura del 75%, semplicemente inserendolo nella presa della corrente. O almeno questo è quello che viene pubblicizzato. L’oggetto di cui stiamo parlando è Topweb Offers, che è in realtà – come denuncia Altroconsumo – lo stesso prodotto che l’Antitrust ha sanzionato a settembre scorso e cioè l’Energy Saver Pro. Secondo l’Associazione il nome è diverso ma il risultato è uguale: ovvero nessun risparmio energetico. energy-saver-proLa promessa è sempre la stessa: un risparmio cospicuo sulla bolletta della luce. Ma già l’anno scorso Altroconsumo aveva smentito con  prove tecniche la promessa di Energy Saver Pro, segnalando la cosa all’Antitrust che ha prontamente sanzionato l’azienda produttrice con una multa di 30.000 euro.

Altroconsumo segnalato anche la nuova azienda, dopo aver effettuato le stesse prove tecniche. Seguendo le istruzioni riportate sul libretto sono state effettuate due misure di consumo elettrico (con un carico da quasi 2 Kw) con e senza Energy Saver Pro: il consumo si è rivelato esattamente lo stesso.

Il dispositivo vantava la capacità di abbattere del 75% i consumi domestici, allacciandosi a una singola presa elettrica, grazie alla riduzione delle interferenze presenti nella rete di casa. Se anche ci fossero interferenze in una rete domestica, quindi dispersioni di energia, sicuramente queste non andrebbero a incidere in maniera significativa sui consumi, ma, al contrario, potrebbero causare problemi come il malfunzionamento della rete stessa. Perciò, dati alla mano, acquistare questo dispositivo è del tutto inutile.

Per sapere quale tariffa permette un vero risparmio sulla propria bolletta, Altroconsumo invita a consulta il servizio online dell’Associazione.

Condividi questo articolo