Federconsumatori e Adusbef: se ne va in tasse la metà del reddito familiare

money

“Le tasse “mangiano” mediamente il 50,05% del reddito familiare”. Questa la secca stima di Federconsumatori e Adusbef che hanno diffuso uno studio sull’impatto delle principali forme di tassazione sul reddito medio di una famiglia. Se il 90% delle tredicesime se ne va in mutui, bolli, canoni e rimorsi dei debiti e i consumi di Natale quest’anno caleranno ancora di oltre il 6%, affermano le due associazioni, lo studio sull’impatto delle tasse sul reddito evidenzia che la pressione fiscale ormai ha raggiunto livelli elevatissimi. “IVA, tassazione sulla casa, Irpef, accise, bolli, ticket e tasse occulte: l’ammontare totale della spesa annuale per le principali tasse raggiunge 17.020 euro per una famiglia media con un reddito di 34.000 euro annui – affermano Federconsumatori e Adusbef – questo vuol dire che le tasse “mangiano” mediamente il 50,05% del reddito familiare”.

Accade che su un reddito di 34 mila euro l’Irpef assorbe oltre 8300 euro annui, l’Irpef regionale 588 euro e l’Irpef comunale altri 300 euro, mentre per l’Iva se ne vanno oltre 3800 euro; per le accise dei carburanti se ne vanno 866 euro l’anno, cui si aggiungono 415 euro di accise tabacchi; la Tasi si mangia 230 euro l’anno, la Tari una media di 284 euro annui; in ticket sanitari le due associazioni stimano in media 260 euro l’anno, mentre 220 euro servono per un bollo auto. L’ammontare complessivo di tutta la tassazione, nella stima effettuata, raggiunge i 17 mila euro annui pari alla metà del reddito familiare.

Condividi questo articolo