Foglio Illustrativo sempre aggiornato: passo avanti nella tutela della salute

Dottore

Un’importante novità sul fronte salute: dal 3 giugno 2014 in tutte le farmacie, parafarmacie e corner GDO nazionali, il cittadino che acquista un farmaco su cui è intervenuta una recente modifica delle informazioni di sicurezza del Foglio Illustrativo (non ancora riportata nel documento all’interno della confezione) riceverà dal farmacista il Foglio Illustrativo aggiornato, approvato dall’AIFA. “Oggi si compie un passo in avanti verso una tutela più concreta della sicurezza del consumatore – commenta Ivano Giacomelli, Segretario Nazionale del Codici.

 Con la Determina N. 371 “Criteri per l’applicazione delle disposizioni relative allo smaltimento delle scorte dei medicinali”, pubblicata in Gazzetta Ufficiale lo scorso 3 maggio, l’Agenzia Italiana del Farmaco ha disciplinato le modalità di attuazione del dettato normativo, che prevede la consegna al cittadino da parte dei farmacisti del Foglio Illustrativo aggiornato e consente alle farmacie e agli altri esercizi abilitati alla vendita di farmaci (corner GDO e parafarmacie) di dispensare fino a esaurimento le scorte, anche quando siano intervenute modifiche del Foglio Illustrativo.

Ogni anno sono migliaia le variazioni dei Fogli Illustrativi approvate dall’AIFA (oltre 5.000 nel solo 2013) che devono essere riportate nei nuovi lotti dei medicinali. Può trattarsi di aspetti di natura amministrativa, che non hanno alcun impatto sulla salute dei cittadini, ma anche di nuove evidenze scaturite dalla pratica clinica o da recenti studi. In questi casi, le aziende titolari dell’Autorizzazione all’Immissione in Commercio (AIC) erano tenute fino a oggi al ritiro e alla sostituzione dei lotti contenenti i Fogli Illustrativi non aggiornati, che andavano distrutti con conseguente spreco di farmaci perfettamente integri e sicuri (poiché non è consentito aprire e manomettere la confezione del medicinale) e inevitabile impatto sull’ambiente.

Il farmacista consegnerà il Foglio Illustrativo aggiornato al cittadino al momento dell’acquisto e potrà fornirgli le necessarie informazioni. Si eviterà così l’apertura e la manomissione della confezione del medicinale e, al contempo, si ridurranno i rischi di carenze temporanee e di approvvigionamento, garantendo la continuità terapeutica. La modalità operativa – estremamente innovativa (l’Italia è il primo paese della Comunità Europea a implementarla) – è stata concordata dall’AIFA con le rappresentanze delle Aziende e delle Associazioni dei Farmacisti ed è stata preventivamente comunicata ai Medici e alle Associazioni di pazienti e consumatori.

Il Direttore Generale dell’Aifa Luca Pani ha affermato: “Si tratta di un ulteriore passo a favore del cittadino e degli operatori sanitari. Con la Banca Dati Farmaci sempre aggiornata e la consegna, al momento dell’acquisto, dei Fogli Illustrativi appena modificati, si conferma l’impegno dell’AIFA per una informazione continua, autorevole e certificata sui medicinali a garanzia della sicurezza e dell’efficacia delle cure. Il nuovo servizio darà al cittadino la certezza di un Foglio Illustrativo sempre aggiornato ed eviterà lo spreco di interi lotti di farmaci perfettamente integri e quindi sicuri ed efficaci. Assicurerà inoltre la continuità terapeutica che poteva essere a rischio in caso di non perfetto allineamento tra il ritiro dei lotti e la fornitura di quelli con Foglio Illustrativo aggiornato”.

“Oggi si compie un passo in avanti verso una tutela più concreta della sicurezza del consumatore – commenta Ivano Giacomelli, Segretario Nazionale del Codici – le novità sui farmaci, dalla banca dati al foglio illustrativo aggiornato, fanno ben sperare anche per quanto riguarda la dura battaglia contro la contraffazione.  Finalmente si intravedono percorsi di risoluzione di alcuni nodi problematici afferenti al settore della sicurezza dei farmaci e si garantisce al cittadino una maggiore efficienza del servizio, più tempestivo e ricettivo alle novità  – continua Ivano Giacomelli – In tal modo infatti si affrontano importanti problematiche come quella della contraffazione del prodotto farmaceutico, che determina a volte anche conseguenze disastrose per la salute del cittadino. Grazie alle nuove disposizioni, quindi, l’apertura della confezione (che generalmente ben si presta a possibili alterazioni da parte di malintenzionati) non avrà motivo di avvenire: il farmacista, senza aprire il farmaco, dovrà solamente consegnare il foglio illustrativo aggiornato”.

 

Una maggiore sicurezza, inoltre, viene garantita anche con la tempestività con la quale le informazioni vengono erogate al cittadino. Si pensi ai possibili effetti collaterali o indesiderati caratteristici di determinati farmaci. Una maggiore informazione su di essi potrà guidare il consumatore verso una scelta più consapevole del farmaco evitando di avere brutte sorprese. In realtà tutte le informazioni utili sul farmaco saranno più velocemente garantite al consumatore, che acquisirà le informazioni utili in tempo reale.

 

Infine, è importante sottolineare come tali normative, oltre a rappresentare un importante step verso una sanità più attenta al cittadino, permettano anche un maggiore risparmio economico, o comunque un  ridimensionamento degli sprechi. Spesso, infatti, intere confezioni di farmaci vengono distrutte solamente per l’inadeguatezza del foglio illustrativo (che semplicemente non è aggiornato), distruggendo in tal modo anche prodotti farmaceutici efficaci e assolutamente sicuri. Un inutile spreco che presto sarà evitato.

 

 

Condividi questo articolo