Genitori digitali, QualeScegliere.it: le soluzioni per l’infanzia più cercate online

 Il mondo del web offre molte opportunità ai genitori 2.0, dando loro la possibilità di cercare ogni tipo di informazione su tutto ciò che riguarda la prima infanzia. Tenere a bada il nuovo arrivato può non essere un compito facile e tra pappe e pannolini e biberon bisogna provare a riorganizzare la propria vita considerando la presenza di un’altra persona che, tra pianti e strilli, manifesta chiaramente la sua volontà.

Dal web, e in particolare dall’e-commerce, arrivano soluzioni per ogni esigenza. Che si decida di concludere l’acquisto online o in un negozio fisico, il web è il primo luogo in cui i genitori digitali hanno modo di collezionare informazioni, confrontare i prezzi e rendersi conto delle proprie reali necessità. Tra le soluzioni più cercate dai genitori 2.0, secondo i dati raccolti da QualeScegliere.it, ci sono i prodotti per non rinunciare a uscire e viaggiare, strumenti per monitorare la salute dei più piccoli e ulteriori articoli “salva-tempo”. 

La crescita di attenzione al comparto “prima infanzia” nelle ricerche sul web è testimoniato da alcuni dati relativi alle ricerche condotte su Google: dal 2007 ad oggi,  si può osservare come sia cambiata l’attitudine e sia aumentata la curiosità online verso certi prodotti, ad esempio, verso i seggiolini per l’auto (+390%), i cuocipappa (+335%) o i cancelletti per bambini (+400%).

Su un totale di oltre 800.000 pagine visitate per la categoria “Prima Infanzia”, il 49% degli utenti si concentra su tutto ciò che può aiutarli “fuori casa”, a dimostrazione del fatto che i genitori 2.0. non rinunciano assolutamente ad uscire e viaggiare, anzi, cercano sempre di più validi aiuti (come fasce, marsupi, passeggini, seggiolini, ecc.) per passare tempo fuori casa con tutta la famiglia, anche con un piccolo appena arrivato. Nella lista dei desideri troviamo, nelle prime posizioni, il seggiolino per l’auto (con un 82% di ricerche all’attivo), il passeggino (10%) e la fascia porta bebè (8%).

Il 39% dei genitori digitali, invece, si concentra su quelle soluzioni che mirano alla sicurezza e alla salute dei più piccoli. Tra i prodotti più ricercati della categoria si segnalano le macchine per l’aerosol (36%), seguite dai termometri di ultima generazione (24%). Un gadget che sta lentamente attirando l’attenzione e che continuerà a far parlare di sé nei prossimi mesi è il baby monitor (cercato dal 9% degli internauti), che rimanda al tema del controllo a distanza dei più piccoli.

Solo al terzo posto, il settore dell’alimentazione, che coinvolge circa il 12% di quanti si interessano online al mondo dell’infanzia. Tra tiralatte, biberon e sterilizzatori, l’attenzione dei genitori digitali, e delle mamme in particolare, è tutta concentrata su quello che può servire per ottimizzare i tempi e semplificare la vita nella fase dello svezzamento, come i cuocipappa (per oltre il 65%).

Gli esperti segnalano anche che, cercando online le soluzioni del settore “Prima Infanzia”, è possibile ipotizzare una spesa media intorno agli 800 euro per un kit di prodotti base, adatti alle neo-mamme contemporanee (composto da passeggino trio, culla, seggiolino per auto, baby monitor, cuscino per l’allattamento e mangiapannolini).

“Il web può essere un valido supporto per identificare i prodotti migliori per i nostri piccoli”, ha dichiarato Luisa Esposito, uno degli esperti di QualeScegliere.it, “aiuta a destreggiarsi tra le tante offerte dei brand più disparati e offre una panoramica a 360°; migliore, quindi, rispetto alla possibile proposta di un negozio fisico con prodotti di un numero limitato di fornitori”.

 

Condividi questo articolo