Infradito: nuovo allarme per la salute lanciato dai medici inglesi

 Anche i medici inglesi lanciano l’allarme sulle infradito. Poche settimane fa era stata la volta dei podologi americani, che avevano ricordato che sarebbe meglio evitare di indossare le infradito come calzature abituali per evitare di rovinare i piedi e di alterare la postura.

Secondo i medici inglesi, le infradito possono causare una fascite plantare o un’infiammazione del tendine d’Achille. Il riferimento è in particolare all’uso continuativo delle ciabatte infradito, sia in plastica che in pelle.

Il problema principale è presto detto. Il fatto che si debbano trattenere le infradito stringendo le dita dei piedi mentre si cammina causa una forte tensione dell’arco plantare. Gli sfregamenti possono causare tagli e vesciche tra alluce e secondo dito del piede ma anche crepe sul tallone.

I medici non vi chiedono di buttare via le infradito, ma di cercare di non indossarle tutti i giorni e molto a lungo e di alternarle con scarpe con tacco medio o basso. Secondo Tariq Khan, esperto dell’University College Hospital di Londra, le infradito sono comunque le scarpe peggiori che potremmo indossare.

A suo parere, le scarpe ideali dovrebbero avere un tacco di circa 3 centimetri. Sollevare i talloni in questo modo permette di proteggerli dai disturbi e dalle infiammazioni legate ai piedi. Inoltre i medici inglesi ricordano di non indossare le infradito alla guida, perché questa cattiva abitudine è responsabile di 1,4 milioni di incidenti stradali ogni anno. In particolare, ad 1 automobilista su 9 sarebbe rimasta incastrata l’infradito sotto un pedale. Guidare con le infradito non è vietato dalla legge, ma è altamente sconsigliato.

Tra le conseguenze negative di indossare le infradito troviamo squilibrio della postura, andatura goffa, rischio di inciampare, talloni sovraccarichi, esposizione a germi e batteri, formazione di calli e vesciche. Il consiglio utile per chi comunque non vuole rinunciare alle infradito? Indossarle un po’ meno spesso e fare ginnastica con una pallina sotto l’arco plantare.

Marta Albè

Fonte: greenme.it

Condividi questo articolo