IUC, Konsumer Italia: “Tassa fantasma, una e trina, per colpire la casa”

comprare casa all'asta   La IUC, Imposta Unica Comunale è un’imposta fantasma: non ha base imponibile ma si nasconde dietro tre tasse sulle quali dirotta la sua imposizione (Tasi, Tari e Imu). “Allora tanto vale eliminare la locuzione IUC e lasciare solo le tre imposte su cui si articola. Almeno avremmo un fisco meno impenetrabile”. E’ quanto afferma Angelo Carcasole Responsabile del Settore fisco e tributi di Konsumer Italia che chiede al Governo un’urgente riforma del fisco.    “La proliferazione legislativa dei nostri governanti è una delle più fervide e tale da riuscire ad istituire un’imposta fantasma in quanto senza base imponibile e senza aliquote (basta vedere il comma 639 dell’art. 1 della legge di stabilità 27/12/2013 n. 147). Per quale oscuro motivo si rende il fisco impenetrabile alla comprensione dei cittadini? – chiede Carcasole - Per quanto i cittadini potranno continuare a pagare “sulla fiducia” qualcosa che non comprendono? Va bene tutto, legge elettorale, riforme Costituzionali, i richiami della BCE, ma quando il cittadino/consumatore potrà essere protagonista e comprendere l’operato dei suoi rappresentanti?”   Konsumer Italia chiede al Governo con urgenza una riforma del fisco con la semplificazione e la riduzione delle imposte fino a renderle comprensibili per ogni cittadino, di pari passo la riforma del sistema di esazione dei crediti vista l’inefficacia anche delle ultime norme sulla riscossione di Equitalia.

Condividi questo articolo