Sarà capitato a tanti, soprattutto in vacanza, di arrivare in aeroporto e, una volta al banco del noleggio auto, non vedersi consegnare la vettura prenotata (e pagata) su Internet con carta di credito. Come mai? Il Centro Europeo Consumatori di Bolzano, che ha ricevuto numerose segnalazioni, spiega: se il consumatore paga online con una carta di credito pre-pagata, al momento del ritiro dell’auto deve portare con sé una carta di credito classica con i numeri in rilievo per poter autorizzare il deposito cauzionale e ritirare la vettura. 

“Si tratta di un errore comune, perché con le carte pre-pagate si possono fare online acquisti vari senza incorrere in alcun problema – spiega la consulente del CEC – Tale abitudine fa erroneamente ritenere le persone che la stessa cosa valga anche per i noleggi auto. Ma si tratta di sfatare un luogo comune perché nei noleggi di auto, moto o qualsiasi altro mezzo viene sempre richiesto un deposito cauzionale che copra eventuali danni che nel corso del noleggio possono essere arrecati al mezzo di trasporto scelto”. Se nella prenotazione online è possibile usare una carta pre-pagata, è fondamentale ricordare che il più delle volte le società di noleggio auto richiedono che al momento del ritiro la persona esibisca una carta di credito classica con i numeri in rilievo ad essa intestata. Inoltre è fondamentale che il titolare della carta di credito sia anche il titolare del contratto di noleggio perché solo tale persona può autorizzare il deposito cauzionale che viene temporanemante bloccato sulla carta di credito.

Nei casi in cui succede quest’inconveniente il CEC consiglia di chiedere all’impiegato di aspettare a registrare il mancato ritiro in modo da avere il tempo di contattare l’intermediario (broker), per iscritto, disdire quanto prenotato e recuperare almeno una parte dell’importo anticipato. Difatti nella maggior parte dei casi, ci sono tre possibilità a seconda della tempestività della disdetta:

  1. se la disdetta viene data più di 24 ore prima del ritiro della vettura, nella maggior parte dei casi il consumatore ottiene il rimborso della somma prepagata;
  2. se la disdetta viene inoltrata meno di 24 ore prima del ritiro della vettura, la prenotazione può essere cancellata ma il consumatore dovrà pagare delle penali, il cui importo viene determinato dalla compagnie di noleggio auto;
  3. se il consumatore non fa nulla, la società di autonoleggio registra tale circostanza come “no show”, ovvero come mancato ritiro e non otterrà alcun rimborso.

Ai consumatori che sono pronti ad andare in vacanza si consiglia, prima di mettersi in viaggio, di verificare di avere una valida carta di credito tradizionale e non ricaricabile per ritirare la macchina e che il limite di spesa disponibile sia sufficiente per il deposito cauzionale.