Passaporto: abolito il bollo per chi viaggia fuori dall’UE!

Passaporto
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
Buone notizie per tutti i viaggiatori addio alla marca da bollo annuale sul passaporto! D’ora in avanti, non si dovrà più pagare la marca da bollo annuale da 40,29 euro per poter usare il passaporto al di fuori dell’Unione Europea.  
 
A seguito della conversione in legge del DL Irpef, il rilascio del passaporto diventerà più caro (73,50 euro, più il costo del libretto di 42,50 euro), ma… non si dovrà più apporre la marca da bollo da 40,29 euro ogni 12 mesi. La marca da bollo (dal 2007 “contrassegno telematico”), valida per 365 giorni, è una “tradizione” squisitamente italiana e capita spesso che le autorità estere competenti, ignare di questa peculiarità, non ne controllino la presenza sul passaporto.
 
Una notevole semplificazione per i viaggiatori, che d’ora in poi non dovranno più preoccuparsi di rinnovare il bollo ogni 12 mesi e si libereranno di una notevole seccatura. Certo, c’è stato un rincaro della tassa da pagare al momento dell’emissione del passaporto. Ma il Ministro Tonini, vicepresidente dei senatori PD e capogruppo della commissione Esteri, ha precisato che: l’importo aumenterà semplicemente per compensare il minor introito derivante dalle tasse annuali non più dovute. 

Condividi questo articolo