Pubblicità Danacol contro colesterolo, Asso-Consum denuncia Danone all’Antitrust

Danacol

Lo yogurt Danacol riduce il colesterolo “fino al 10 per cento” o “del 10 per cento”? La differenza non è di poco conto perché con un’interpretazione sbagliata ed eccessivamente ottimistica si rischia di pensare che il prodotto azzeri il colesterolo. Sul linguaggio usato dalla campagna pubblicitaria dello yogurt Danacol l’associazione di consumatori Asso-Consum ha deciso di denunciare Danone all’Antitrust per aver messo in atto, questa l’accusa, “scorrette pratiche commerciali”.

Nell’occhio del ciclone è finita la campagna pubblicitaria dello yogurt anticolesterolo Danacol, andata in onda nelle maggiori reti nazionali. Spiega l’associazione: “A tale prodotto viene attribuita la miracolosa capacità di far calare il colesterolo fino al 10 per cento in appena tre settimane. Questo significa che un tasso di colesterolo pari a 220, cioè il limite massimo, dovrebbe calare a 22. Tuttavia, nel claim dello spot si intravede (volutamente per pochi istanti) una scala di valori che passa da 220 a 195, facendo intendere che la diminuzione del colesterolo sarebbe solo del 10 per cento, una possibilità confermata da studi medici che indicano una riduzione massima del 5-7 per cento rispetto ai valori iniziali”. La differenza non è certo di poco conto e Asso-Consum ha deciso di denunciare la Danone all’Antitrust in base all’art.18 e sgg del Codice del Consumo, “poiché l’uso della frase errata “fino al 10 per cento” in luogo di quella corretta “del 10 per cento” – spiega l’associazione – porta erroneamente il consumatore a pensare che il prodotto debelli completamente il colesterolo”.

Condividi questo articolo