Roma, aumento strisce blu: pronto ricorso di Movimento Consumatori

multe

Contro la ‘stangata’ delle strisce blu a Roma, il Movimento Consumatori sta preparando un ricorso al Tar e sollecita i cittadini interessati ad aderire all’iniziativa. Da settembre, infatti, i cittadini romani fanno i conti con le tariffe per la sosta aumentate: da 1 euro a 1,50 euro all’ora e da 70 a 264 al mese. Ma non solo. E’ anche sparita l’agevolazione che consentiva di sostare per 8 euro ad una tariffa scontata di 4 euro. “Il Comune giustifica il provvedimento come incentivo all’utilizzo dei mezzi pubblici, che però funzionano male e sono stati ulteriormente ridotti. Sono moltissime le persone che non riescono già oggi ad affidarsi al servizio pubblico di trasporto perché carente, e che quindi dovranno continuare a spostarsi in automobile, sopportando un ulteriore aumento di spesa per raggiungere il posto di lavoro o le loro destinazioni” commenta Alessandro Mostaccio, segretario generale dell’Associazione.

“Per questo motivo – aggiunge Laila Perciballi, legale di Movimento Consumatori - contestualmente all’impugnativa della delibera capitolina sulle soste a pagamento che verrà presentata a fine mese, MC sta valutando ulteriori iniziative da adottare per opporsi ai provvedimenti che hanno dato il via ai tagli ATAC, peggiorando così un servizio già inadeguato. Ancora una volta si decide senza tener conto delle reali esigenze della cittadinanza, dei lavoratori e della fasce più deboli. Non rinunciate ai vostri diritti e aderite alle azioni MC, compilando il questionario e rivolgendovi alle sedi di Roma dell’associazione”.

Condividi questo articolo