Sanità su internet: il 77% degli adolescenti si informa online

Secondo la ricerca Diagno-click, i giovani preferiscono documentarsi sulla sanità su internet piuttosto che presso i medici o confrontandosi con i coetanei

La sanità su internet viaggia e macina cifre record: l’evoluzione della società che si configura sempre più come realtà digitalizzata sta lentamente degradando anche il rapporto tra i giovani e il proprio medico oltre che soffocare il confronto tra i coetanei e la spinta al dialogo. Una rilevanza che da una parte non sorprende: i media del web accrescono la propria rilevanza e sempre più utenti prediligono i canali dell’online per documentarsi sulle novità del mondo e reperire informazioni, anche se in ambito sanitario il discorso si fa ben più delicato, con risvolti spesso difficili da prevedere.

Indagine diagno-click: gli adolescenti scelgono la sanità online

L’associazione Family Smile ha condotto una ricerca europa intitolata Diagno-click, indagando il rapporto tra adolescenti e uso del computer con lo scopo di reperire informazioni riguardanti la sanità su internet. Dalla ricerca è emerso che ben il 77% del campione utilizza la rete per reperire nozioni di carattere medico, spesso anche per ciò che concerne argomenti specialistici e di difficile risoluzione.

Le motivazioni sono riscontrabili soprattutto in una maggior facilità di gestione di problematiche a volte imbarazzanti e complicate da affrontare, inerenti alle sfere emozionale e fisica e in un’età contraddistinta da una costellazione di difficoltà e criticità. Internet diventa così l’alleato in più, il confidente da cui trarre le risposte a domande che è spesso complicato porre.

Meglio il web dei propri amici

Ma ciò che sorprende maggiormente è la predisposizione dei giovani europei a preferire il consulto digitale al dialogo con i propri coetanei. La ricerca dimostra come la rete si sostituisca non solo al medico ma anche alle relazioni sociali. Una rilevanza che presenta diverse conseguenze negative: non solo, infatti, la discussione e il confronto tra i giovani subisce una limitazione ma questi ultimi si trovano spesso a fronteggiare i propri problemi nell’isolamento, incapaci di seguire le direttive reperite sul web e, talvolta, abbandonati a un conseguente stato di sconforto.

L’idea di salute

Interessante notare, inoltre, come i concetti di salute e benessere facciano riferimento non tanto a una riscontrata assenza di patologie bensì alla conformazione a determinati modelli cui essi desiderano aderire. Le tematiche sanitarie maggiormente cliccate riguardano malattie sessualmente trasmissibili, il rapporto con droga e alcol, il benessere fisico in generale. La conseguente auto-terapia che scaturisce dalla prassi di ricercare nozioni riguardanti la sanità su internet fanno riferimento a persistenti stati di ansia, stress che possono degenerare fino alla depressione.

Condividi questo articolo