Sviluppo sostenibile, a Ecomondo si premia la green economy

eco

Una bottiglia realizzata con più dell’80% di vetro riciclato e con un peso ridotto nonostante la personalizzazione su vetro (145 gr) che la rendono altamente efficiente in termini di impatto ambientale; una piattaforma di “social networking” per diffondere la sostenibilità; un sistema innovativo di raccolta e riciclo degli scarti agricoli. Questi i prodotti realizzati da tre aziende della green economy made in Italy che hanno vinto il Premio Sviluppo Sostenibile 2014 che è stato consegnato oggi a Rimini all’ interno di Ecomondo-Key Energy-Cooperambiente.

Ecco le tre aziende vincitrici del Premio Sviluppo Sostenibile 2014.

La Saint Gobain Vetri spa -Verallia ha ricevuto il Premio per la sezione ”Eco-design per la sostenibilità” per la realizzazione della bottiglia, prodotta utilizzando più dell’80% di vetro riciclato, per il marchio Lurisia.  Il peso ridotto del contenitore nonostante la personalizzazione su vetro (145 gr) e l’alto utilizzo di vetro riciclato (più dell’80%), rendono il packaging della bibita altamente efficiente in termini di impatto ambientale. Ogni 10% di rottame utilizzato significa, infatti, -3% di consumo di energia e -5% di emissioni di Co2.

La GreenApes di Roma è stata premiata nella categoria start up per la green economy per la messa a disposizione di cittadini e aziende di uno strumento capace di generare e condividere consapevolezza, conoscenza, diffusione di buone pratiche e di azioni concrete eco-sostenibili e eco-innovative, operando come piattaforma di social networking, con una applicazione snella, coinvolgente e di facile utilizzo. L’applicazione di GreenApes, può essere utilizzata anche dalle aziende per coinvolgere i dipendenti in comportamenti ecologici e in buone pratiche aziendali.

Cascina Pulita di Borgaro Torniese in provincia di Torino ha ricevuto il premio per il servizio di raccolta e riciclo dei rifiuti prodotti da imprese agricole .Ha organizzato una efficace raccolta della vasta gamma dei rifiuti delle aziende agricole, utilizzando un sistema innovativo basato su mezzi di multi-raccolta separata per le diverse tipologie (filtri olio e aria, oli usati, accumulatori esausti, contenitori per fitofarmaci, imballaggi, teli agricoli ecc) occupandosi anche dell’avvio al loro corretto riciclo . Con la realizzazione del nuovo impianto “Wash clean ”, realizza anche la bonifica di contenitori in HDPE per fitofarmaci e altre sostanze pericolose.

Condividi questo articolo