Un divano coccolato!

casalingo aspirapol

Il divano e’ l’incarnazione del momento di relax. Dunque non esclusivamente un “pezzo” d’arredamento ma soprattutto un rifugio per il corpo. Un rifugio che va mantenuto pulito come il resto della casa e che richiede cure specifiche.

La primissima cosa da fare e’ prestare attenzione a “cosa acquistate”. Ogni prodotto e’ dotato di scheda tecnica riportante i materiali di cui e’ fatto e dunque anche il modo di mantenerli puliti. Indicazioni fondamentali che vi consentiranno di non fare pasticci piu’ o meno irrimediabili, per esempio durante il lavaggio dei rivestimenti. Una volta scelto il vostro divano, abbiate cura di tenerlo lontano da fonti di calore quali i caloriferi, questo per evitare che si formino macchie.

La luce diretta del sole o quella artificiale di lampade potenti possono danneggiare i colori del rivestimento, privandoli della loro originaria lucentezza. Se ci sono bambini – ma anche quando ci sono solo i genitori! – e’ buona abitudine coprire il divano con un telo. Questo anche nel caso ci fossero animali in casa, non ultimo il gatto che, tra l’altro, potrebbe anche avere l’adorabile vizietto di rifarsi le unghie proprio sul divano. In questo caso provate a spolverizzare sulla zona che tanto predilige un pizzico di pepe – assolutamente un pizzico, non esagerate con le quantita’.

A quanto sembra i felini non amano particolarmente il contatto con questa spezia per loro irritante. Anche il divano, come i mobili, accumula polvere e dunque occorre spolverarlo con regolarita’ utilizzando una spazzola dalle setole morbide oppure passandovi l’aspirapolvere con gli appositi accessori – in questo modo raggiungerete anche gli angoli piu’ nascosti! Per evitare che la polvere “s’incolli” al tessuto cercate di controllare l’umidita’ della casa, soprattutto abbiate cura di aerarla spesso. In caso di macchie cercate di correre ai ripari subito evitando che questa penetri troppo nei tessuti e vi costringa poi ad utilizzare dei prodotti abrasivi.

Anche per il trattamento delle macchie occorre sempre conoscere il tipo di rivestimento del vostro divano e dunque fate riferimento alla scheda prodotto ricevuta al momento dell’acquisto. Quest’ultima inoltre riporta anche i tipi di lavaggio adatti al tipo di tessuto o pelle di cui e’ rivestito il divano. I rivestimenti sintetici vanno puliti a secco e dunque non si possono lavare in casa, al contrario dei rivestimenti con tessuti naturali. Generalmente questi vanno lavati con acqua a basse temperature, evitando detersivi contenenti ossidanti e sbiancanti ottici.

I divani in pelle invece si puliscono con acqua e sapone neutro. Ma lo ribadiamo, affidatevi alle indicazioni della scheda del vostro prodotto. Un ultimissimo consiglio. Per ravvivare i colori ed eliminare i cattivi odori, cospargete il divano con del bicarbonato e lasciate agire per almeno 15 minuti – potete prolungare i tempi in caso di odori persistenti – quindi passate l’aspirapolvere o spazzolate energicamente.

Condividi questo articolo