Amianto nei thermos: attenzione, ritirati dal ministero della Salute

 Amianto nei thermos. Il Ministero della salute ha ritirato un lotto di contenitori termici prodotti in Cina perché al loro interno è presente amianto.

A darne notizia in primo luogo è stato il sistema comunitario di allerta tra gli Stati dell’Unione europea sulla sicurezza dei prodotti del Rapex – Rapid Alert System.

Il termos è importato dalla Galileo SPA con sede in Strada Galli, 27, a Villa Adriana, Tivoli (RM) ed è marchiato Kitchen club. Si tratta di un porta pranzo da 0,35 litri.

Il thermos è formato da una parte esterna in plastica ma il materiale in cui è presente l’amianto si trova nell’intercapedine del doppio involucro in vetro dei thermos, con funzione di distanziatori. Lì sono presenti dei piccoli corpi di forma cilindrica, di colorazione grigio formati da materiale fibroso compresso di amianto crisotilo.

termos amianto2

“Il laboratorio di Prevenzione della ATS Milano ha seguito l’analisi di prima istanza del campione “Thermos-Marca Kitchen Club”, riscontrando la presenza di tremolite (Amianto), giudizio confermato da analisi di revisione da parte del Laboratorio ARPAM Dipartimento Provinciale di Pesaro con nota prot. 111381/17 del 1 dicembre 2017spiega il Ministero.

Il rischio è la liberazione di fibre di amianto (cancerogeno per inalazione classe 1 IARC) in caso di rottura del contenitore in vetro e manipolazione della pasticca di cartone amianto. 

allerta termos ministero
Francesca Mancuso
Fonte: greenme.it

 

Condividi questo articolo