Frutta, verdura e latte nelle scuole: dalla Ue circa 30 mln per l’Italia

 Oltre 30 milioni di alunni in tutta l’Unione europea ricevono latte, frutta e verdura grazie al programma dell’UE destinato alle scuole. Durante l’anno scolastico 2016-2017 oltre 12,2 milioni di studenti hanno partecipato al programma europeo “Frutta e verdura nelle scuole” e circa 18 milioni hanno beneficiato del programma “Latte nelle scuole”. I dati sono stati diffusi dalla Commissione europea nelle recenti relazioni di monitoraggio dei due programmi.

Sono stati distribuite oltre 74mila tonnellate di ortofrutticoli e oltre 285mila tonnellate di prodotti lattiero-caseari, soprattutto a bambini di età compresa fra i sei e i dieci anni. I progetti promuovono inoltre abitudini alimentari sane e comprendono programmi educativi su come viene prodotto il cibo e sull’importanza di una sana alimentazione: oltre a distribuire frutta, verdura, latte e formaggio, le misure educative comprendono giochi, visite a fattorie, orti scolastici, lezioni di cucina e incontri con nutrizionisti.

“Nell’ambito del programma – spiega una nota di Bruxelles – ogni anno scolastico vengono riservati 150 milioni di euro per gli ortofrutticoli e 100 milioni di euro per il latte e altri prodotti lattiero-caseari. Le ripartizioni nazionali per tutti i 28 Stati membri che partecipano al programma durante l’anno scolastico 2018-2019 sono appena state approvate e dovrebbero essere adottate dalla Commissione europea entro fine marzo”. Nella ripartizione nazionale, per l’anno scolastico 2018-2019 l’Italia potrà contare su circa 30 milioni di euro: circa 20,9 milioni di euro per il programma frutta e verdura e 8,9 milion di euro per latte e prodotti lattiero-caseari.

Sostiene Phil Hogan, Commissario per l’Agricoltura e lo sviluppo rurale: “Gli agricoltori europei ci forniscono alimenti di alta qualità, sicuri e sani e, grazie al programma destinato alle scuole, i nostri cittadini più giovani ne traggono vantaggi in termini di salute, imparando inoltre fin da piccoli l’origine degli alimenti e l’importanza del gusto e dell’alimentazione. La Commissione è orgogliosa di contribuire a questo percorso educativo. 250 milioni di euro della PAC garantiranno il proseguimento del programma dell’UE destinato alle scuole nell’anno scolastico 2018-2019.”

 

Condividi questo articolo