Pasqua, Codacons: meno agnello, più bio e vegan. Spesa a tavola di 1,1 mld

 Meno agnello, più prodotti biologici e vegani. Menu fai da te e ricette del territorio. Pranzo in casa con un corredo di tutto rispetto per cibo e bevande: 32 milioni di uova di cioccolato, 27 milioni di colombe, 400 milioni di uova fresche. Ecco i consumi a tavola della Pasqua secondo il Codacons, che stima quest’anno per le famiglie una spesa stabile rispetto allo scorso anno e pari a 1,1 miliardi di euro per cibo, dolci e bevande.

“La spesa delle famiglie per la Pasqua 2018 appare stabile rispetto a quella dello scorso anno, anche grazie ai listini al dettaglio che non hanno subito sensibili variazioni ma anzi, per alcuni generi alimentari, registrano prezzi in discesa – dice il Codacons – 32 milioni di uova di cioccolato, 27 milioni di colombe, 400 milioni di uova fresche, 13.000 tonnellate di salumi e insaccati finiranno sulle tavole degli italiani, mentre si registra una riduzione per la carne di agnello, per cui si stima un consumo che non supererà le 5.000 tonnellate, in picchiata del -10% rispetto agli ultimi anni, anche grazie alle campagne di sensibilizzazione degli animalisti”. L’associazione segnala una crescita nel consumo di prodotti biologici e vegani, sempre più presenti nei supermercati di tutta Italia, e con prezzi un po’ più bassi rispetto al passato: per l’uovo bio il costo medio varia da 14 a 16 euro, mentre per la colomba si va dagli 11,5 euro di quella biologica ai 19 euro della colomba vegana. “Ancora una volta a vincere sarà la tradizione e gli italiani non rinunceranno al classico pranzo di Pasqua in famiglia, mettendo sulle tavole 1,1 miliardi di euro di cibi e bevande – afferma il presidente dell’associazione Carlo Rienzi – 8 famiglie su 10 decideranno di trascorrere la festa a casa, ricorrendo a menu “fai da te” e ricette tradizionali del territorio”.

 

Condividi questo articolo