AAA casalinghi cercasi

di Cristina Chenda articolo uscito su:www.torinovillage.it 16 Aprile 2004

Donne moderne. Sinonimo di carriera e indipendenza dagli stereotipi del conformismo maschile.
Uomini moderni. Sinonimo di carriera e indipendenza dagli stereotipi del conformismo femminile. Scenografia del terzo millennio e inversione di rotta o giro di boa? Sta di fatto che i ruoli uomo/donna ben definiti e tradizionali hanno subito una trasformazione. Ed ecco che spunta la conferma: il casalingo perfetto. Capace di gestire i familiari come un team aziendale e la casa come un'impresa a tutti gli effetti. Ma la cosa fin qui non stupirebbe se non perché si parla di uomini.

Uomini campioni di stirologia, maestri di economia domestica applicata, studiosi dell'epistemologia del bucato. Sono gli home manager. Sapevamo che esisteva un'Associazione di casalinghi con i pantaloni, operativa da dieci anni ma regolarmente costituita solo dal 2002 che in tutta Italia raccoglie oltre 3mila uomini i quali, a tempo pieno o parziale, si dedicano alle faccende domestiche, ma non sapevamo di un master per gestire ad hoc la casa. Eppure è così, i primi 35 si sono diplomati a metà gennaio a Milano dopo aver partecipato al primo master in home management promosso dalla Spontex, azienda leader nei prodotti per la casa. Il primo corso era a numero chiuso e, inutile dirlo, i posti sono andati letteralmente a ruba in pochissimi giorni.

La singolare iniziativa ha ben presto destato la curiosità di televisioni e giornali di mezzo mondo, dal Messico al Venezuela, dalla Polonia agli Usa e soprattutto in Francia. Originariamente pensata per i single e le sposine in erba, ha riscosso notevole successo soprattutto tra i maschietti desiderosi a fare di tutto per guadagnarsi l'autonomia da mamme troppo apprensive, mogli soffocanti, fidanzate poco portate o avvezze ai lavori domestici e, perché no, anche da colf dittatoriali. L'obiettivo del singolare corso di “trasformismo” è quello di fornire le competenze necessarie per una perfetta gestione della casa, insegnare i fondamenti di una professione tanto bistrattata quanto fondamentale e offrire consigli/suggerimenti collegati al benessere psicofisico all'interno delle quattro pareti.

Una sorta di full immersion che ha visto i futuri home manager alternarsi tra lezioni appositamente calibrate per dar loro una preparazione a tutto tondo sul mondo domestico. Lezioni tenute rigorosamente da professionisti provenienti dai diversi ambiti: gestione finanziaria per apprendere l'economia applicata alla gestione della casa, psicoterapia per i fondamenti di psicologia domestica, personal trainer per sapere come tenersi in forma impegnandosi nell'home fitness. Ampio spazio anche, come ovvio, alle discipline attinenti alla pratica: epistemologia del bucato ovvero come districarsi tra lavatrici, tessuti, macchie impossibili e detersivi, stirologia con i suoi processi, risorse e applicazioni, mirata ad illustrare i segreti e le tecniche per una stiratura che non fa “una piega” e tenuta dal presidente dell' Associazione uomini casalinghi.

www.uominicasalinghi.it
www.home-manager.net

Condividi questo articolo