Aceto balsamico di Modena, Ministero accoglie richieste del Codacons

Il Ministero delle politiche agricole ha accolto le richieste del Codacons in merito all'aceto balsamico di Modena. Già agli inizi del 2010 il Codacons aveva segnalato più volte alle autorità competenti che, all'esito dell'atteso riconoscimento della Indicazione Geografica Protetta per l'aceto balsamico di Modena, continuavano ad essere utilizzati da alcune aziende sistemi di classificazione vietati dal riconoscimento comunitario. Queste certificazioni di qualità traevano in inganno i consumatori oltre che creare concorrenza sleale nei confronti degli altri produttori osservanti del disciplinare di produzione del luglio 2009.

Dopo la segnalazione del Codacons, il Ministero ha accertato che le aziende utilizzatrici di questo sistema di certificazione – definito a “FOGLIE” – potevano condurre fino alla revoca da parte della UE del riconoscimento con gravi danni per gli operatori della filiera. Sono stati quindi riconosciuti i timori e i dubbi sollevati dall'Associazione, ed è stata fatta chiarezza nell'interesse dei consumatori e delle aziende che operano nel rispetto delle diposizioni comunitarie.

redattore: GA

Condividi questo articolo