Adozione prenatale le critiche dei media la gioia di una madre

La giornata per la vita, quest'anno, è stata per me una giornata eccezionale. In attesa che nascesse una nipotina, alle ore 15.45, a cui è stata messo il nome di Chiara, mi sono messa a sfogliare giornali e corrispondenza varia. Da una parte ho letto in uno dei soliti quotidiani, per l'ennesima volta, che i volontari del Movimento per la Vita sono degli integralisti, oscurantisti che “costringono” le donne a mettere al mondo figli.


Dall'altra parte ho letto una lettera giunta appena il giorno prima di una mamma che ringrazia gli adottanti per averla aiutata in un momento molto difficile della sua vita.
Di messaggi di questo genere ne arrivano quotidianamente e Progetto Gemma, grazie a Dio, perché la riconoscenza è presente in ogni cuore attento alla propria ed all'altrui sensibilità; ma questa lettera è molto particolare perché l'adozione è stata fatta nell'anno 2000 ed il bambino ha già cinque anni.
La mamma, dopo cinque anni, sente il bisogno di scrivere “con questa mia piccola lettera vi volevo ringraziare per il grande aiuto che mi avete dato in uno dei momenti più difficili della mia vita” ed ancora “vi chiedo scusa, con il cuore in mano, se un grazie velo dico solo ora, però volevo farvi sapere che ho apprezzato tutto ilo vostro interessamento dal I° giorno, in quel periodo in cui mi sono sentita tanto sola con una grande responsabilità addosso. E' davvero ammirevole quello che avete fatto per me e per il mio bambino, non capita sicuramente tutti i giorni di “incontrare” persone disposte ad aiutarmi economicamente, pur non conoscendomi, senza volere nulla in cambio. Non smetterò mai di ringraziarvi e di pensare con affetto alla vostra bontà, la vostra determinazione nel costruire persone migliori con i vostri mezzi di sostentamento. Il bambino ora è cresciuto, a novembre compirà 5 anni, ringraziando Dio sta bene, anzi, stiamo tutti bene. E dopo varie fatiche e momenti bui sono riuscita l'8.5.2005 a costruirmi la mia famiglia con il papà del bambino”.
Questi sono fatti, fatti veri: le mamme sono contente di avere i propri bambini, ogni bimbo nasce con il proprio “fagottino” e Progetto Gemma, migliaia di adottanti e pochi volontari, gioiscono, comprendono sempre di più che la Provvidenza sostiene l'iniziativa, e che Dio non è stanco di questo mondo.
Se volete saperne di più su Progetto Gemma ” Adozione prenatale a distanza: Via Tonezza n° 5 ” 20147 – Milano Tel. 02-48.70.28.90 Fax 02-48.70.54.29 e-mail: progettogemma@mpv.org

Fonte: Tuo quotidiano

Condividi questo articolo