Anche i gelati diventano salati

Gelato quanto mi costi!. In soli quattro anni i prezzi dei gelati sono aumentati fino al 170% per quanto riguarda quelli confezionati e fino al 95% per quelli artigianali. Ad evidenziarlo è il Codacons che ha confrontato i prezzi dei gelati praticati nel 2001, quando c'era ancora la lira, con quelli in vigore oggi in tutta Italia

Il prezzo dei gelati artigianali, rileva l'associazione consumatori, nel 2001 andava (a seconda delle dimensioni del cono o della coppetta) da un minimo di 1500 lire ad un massimo di 4000. Oggi, si va da un minimo di 1,5 euro ad un massimo di 3,50 euro. Come dire un aumento, rispettivamente, del 95% e del 70%. Per quanto riguarda invece i gelati confezionati si è passati da 500 lire (minimo) e 1800 lire (massimo) del 2001 all'attuale 0,70 euro e 2,50 euro, con un incremento di prezzi pari al 169%.

“Si tratta di aumenti spropositati e sotto gli occhi di tutti – afferma il presidente Codacons Carlo Rienzi – non giustificati da alcun aumento proporzionale del costo delle materie prime, nè del confezionamento. Invitiamo dunque i consumatori a boicottare i gelatai che praticano prezzi eccessivi -conclude Rienzi- dirottando i propri acquisti di gelato presso le vaschette mono o multigusto confezionate in vendita presso tutti i supermercati, che consentono risparmi fino al 300%”.

Ecco i prezzi e i rincari calcolati dal Codacons tra il 2001 e il 2005:

2001 2005 diff. %

Gel. artigianale 1.500-4.000lire 1,50-3,50euro +95%/+70%

Gelato confezionato 500-1.800lire 0,70-2,50euro +169%

Fonte: Miaeconomia

Condividi questo articolo