Arredamento: ogni spazio dice la sua

Se vi apprestate ad arredare una stanza, o anche solo a risistemarla, tenete conto prima di tutto di una cosa: l'ambiente stesso che andrete a riempire. Gli spazi, infatti, sono diversi tra loro, hanno spesso caratteristiche, al di là della metratura, di cui si tende a non tenere conto, quando in realtà giocano un ruolo fondamentale per la riuscita del risultato finale.

Una volta entrati nella stanza in questione, quindi, guardatevi intorno con attenzione: anche se vi abitate da anni, possono esserci particolari cui non avete mai fatto caso o che comunque non avete tenuto in considerazione. In questo senso, può essere molto utile disegnare una cartina sommaria dell'ambiente: non c'è bisogno di essere architetti, è sufficiente tratteggiare su un foglio le pareti, la dislocazione delle aperture – porte e finestre -, quella dei mobili già presenti e eventuali particolarità, come sporgenze, nicchie o abbassamenti del soffitto.
Chiedetevi poi quali sono i pregi e i difetti, per così dire, dell'ambiente che vi apprestate a sistemare: una volta individuati, vi saranno utili per meglio definire come intervenire. Se, ad esempio, nel locale è presente un elemento decorativo come un camino, una finestra particolarmente importante o uno stucco sul soffitto, sarà il caso di studiare un modo per metterlo in evidenza. Se, al contrario, sono presenti elementi 'di disturbo', come può essere il soffitto troppo basso, un angolo troppo spigoloso o una finestra troppo piccola, l'intervento dovrà avere lo scopo di attenuarlo, renderlo meno visibile. E anche nella scelta dei mobili bisognerà tenerne conto.
Nel caso di soffitti troppo bassi, ad esempio, è sempre valido il trucco del colore, uniforme e continuo su pareti e soffitto, per attenuare il distacco. L'intero arredamento, inoltre, dovrà essere in linea con l'altezza: armadi troppo alti potrebbero causare un effetto claustrofobico, meglio scegliere pezzi su misura che si distanzino di almeno mezzo metro dal soffitto.
Per un risultato finale piacevole, poi, meglio attenersi allo stile della casa anche nella scelta di mobili e complementi d& apos;arredo: se possedete un attico in centro città, non avrà senso arredarlo come una baita di montagna, così come per una casa al mare, meglio non scegliere le stesse cose per cui optereste dovendo risistemare una un appartamento in città. Sempre tenendo conto del gusto personale, certo, ma paradossalmente, arredando una villetta a schiera come una tenuta di campagna, il risultato finale sarebbe senza dubbio fuori luogo, oltre che decisamente poco comodo e confortevole da vivere.

Fonte. Casa delce casa

Condividi questo articolo