Assicurazioni. Nasce la polizza "a consumo"

“SaraFreeKm”, la polizza pensata per chi fa meno di 10.000 km all'anno. Questa formula assicurativa, consente di pagare in base all'effettivo utilizzo dell'auto, quantificato secondo la percorrenza chilometrica.


Tramite l'istallazione di un rilevatore satellitare, l'utente è collegato
ad un centralino che monitorizza la percorrenza ed addebita automaticamente
l'utilizzo mensile sulla carta di credito (requisito essenziale per
accedere a SaraFreeKm). Per chi utilizza “Carta BancaSara”, anche il premio
iniziale si può pagare in 12 rate mensili. Al momento della stipula, si
paga soltanto la metà del premio Rca, ulteriormente scontato del 10% grazie
all'adozione del dispositivo satellitare che funge anche da sensore di
crash (una sorta di scatola nera che monitorizza tutti i parametri di guida
del momento) e da antifurto. Apparecchio ed istallazione sono gratuiti,
basta versare un canone di abbonamento ai servizi pari al 5% del premio& lt;BR>assicurativo, con un minimo di 80 euro + IVA. L'apparecchio consente anche
di ottenere uno sconto sulla polizza furto e incendio che va dal 40 al 60%.
SaraFreeKm conviene molto a chi si mantiene sotto i 10.000 km l'anno. Ma in
caso si superino i 12.000, il premio viene convertito automaticamente in
una polizza tradizionale. (pgc)

Condividi questo articolo