Benvenuta erbaccia!! "ORTICA SECONDA PARTE"

Raramente guardiamo all'ortica come a un bene quotidiano, ma sbagliamo a considerarla “un'erbaccia minacciosa” e senza valore.

 

 

 

 

 

 < /P>

 

 

 

Leggendo il mio giornale locale, noto invece che l'ortica potrebbe offrire un profitto effettivo a chi la coltiva seriamente. I coltivatori del mio paese sono incoraggiati a coltivare, campi di ortiche, per contribuire all'industria dell'abbigliamento. In questa impresa sono utilizzati solo i gambi della pianta per la trasformazione in fibra, anche se le foglie hanno la loro utilità, per esempio per avvolgere uno speciale tipo di formaggio. Un uso importante dell'ortica è come alimento per le larve, delle farfalle, inclusa la Vanessa del cardo, laVanessa dell'ort Vanessa occhio dì pavone, la Vanessa antiopa e la Vanessa atalanta. La, fibra del gambo d'ortica da un tessuto sorprendentemente forte, a trama morbida, di buona qualità quanto il lino. Non è una novità: infatti in Danimarca è stato trovato del tessuto di ortica risalente all'Età del Bronzo che avvolgeva .una salma in un sepolcro.  Ma le ortiche sono utilizzate anche in altri campi. In alcune località le foglie venivano aggiunte al cavolo bollito, insieme alla farina d'avena, o messe nelle minestre e insalate. La birra d'ortica fermentata era usata per curare l'itterizia. Sotto forme diverse, le ortiche erano incluse nella dieta per migliorare la qualità del sangue e per aumentare la resistenza alle malattie. Si pensava che il tè d'ortica alleviasse i disturbi allo stomaco, ed era bevuto dalle raccoglitrici – di Narciso nell'isola di Scilly (Gran Bretagna) per dar sollievo alle dita irritate e che pizzicavano, la cosiddetta “dermatite da contatto”. Per curare la bronchite si inalavano i vapori delle foglie seccate. Forse l'uso medicinale più ingannevole di questa pianta è stato fatto contro i reumatismi, si prendeva un mazzo di ortiche e lo si sfregava sulle parti doloranti.Sempre per i reumatismi, si beveva l'infuso d'ortica. Le ortiche furono usate per tingere i tessuti durante la Seconda Guerra Mondiale, quando furono raccolte in un quantità sufficiente per preparare la tintura per le uniformi mimetiche dei militari. Per una pianta generalmente considerata “un'erbaccia pestilenziale”, bisogna ammettere che l' ortica ha una notevole gamma di virtù.  Vanessa dell'Ortica: La crisalide di questa farfalla sta sul gambo dell'ortica, mentre il bruco si ciba preferibilmente delle foglie di questa pianta.

Condividi questo articolo