Bollette, Adiconsum: “Sì a digitalizzazione, ma inaccettabile punire il cartaceo”

Mentre per luce e gas, con la bolletta 2.0, è possibile avere un piccolo sconto se si chiede al proprio fornitore l’invio esclusivamente elettronico della fattura, nella telefonia Telecom Italia, anzi TIM, ha deciso di punire con 2 euro in più il cliente che non indicherà un recapito elettronico. “È inaccettabile che in nome della digitalizzazione si facciano pagare ai consumatori” commenta Pietro Giordano, Presidente nazionale di Adiconsum.

“Forse ci si dimentica troppo spesso che nel nostro Paese il digital divide è una realtà e che 1/3 della popolazione non ha internet, per non parlare poi della banda larga. Tra l’altro – conclude Giordano – nella bolletta sono già caricati sul consumatore i costi di spedizione della bolletta (+0,50 cent).

Condividi questo articolo