Cade un mito: le ragazze italiane non sanno più cucinare.

Un recente studio realizzato da Eta Media Research nel corso delle selezioni per la manifestazione New model of the year2005 rivela che le giovani donne italiane non sanno cucinare!

Il sondaggio ha interpellato 1.100 ragazze tra i 17 e i 30 anni che hanno risposto:

a diverse domande sul loro rapporto con la cucina;

a un test a risposte multiple su ricette e prodotti nostrani.

La confusione culinaria regna sovrana:

per il 31% delle giovani la paprika è un frutto tropicale;

per il 38% il culatello è un tipo di mestolo;

per l' 8% il re dei salumi sarebbe un'offesa che si rivolge alle ragazze non proprio slanciate.

Per ciò che concerne la cultura culinaria regionale solo il 23% sa come si fa un soffritto.

I risultati peggiori si riscontrano ai fornelli:

più delle metà delle intervistate dice di essere un disastro in cucina,

il 29% ammette di cavarsela con i piatti semplici e di non amare fornelli e grembiule,

solo il 17% dice di divertirsi a cucinare.

Cosa succede quando si è costretti a cucinare?

Il 31% si limita a piatti semplici come pasta al sugo o uova strappazzate;

quasi una su quattro delle intervistate ricorre ai surgelati.

Almeno le giovani non hanno perso il buon appettito, pur preferendo il ristorante:

il 73% delle intervistate dice di amare il buon cibo;

il 25% ama anche il buon vino;

solo una su sette dichiara che mangiare è solo una necessità.

< FONT face=Arial size=1>

Fonte:www.supereva.com

Condividi questo articolo