Campagna di informazione sul risarcimento diretto RC-auto

Passo dopo passocresce la tutela dei diritti del “cittadino consumatore” Il 15 marzo il Ministro dello Sviluppo Economico, Pierluigi Bersani, ha presentato la nuova campagna d'informazione sull'indennizzo diretto, realizzata in collaborazione con la Presidenza del Consiglio dei Ministri e con l'Isvap.

Il risarcimento diretto è un sistema nuovo per la liquidazione di alcuni tipi di sinistri R.C. Auto.

A partire dal 1° febbraio scorso chi ha subito un incidente avvenuto tra due veicoli (auto, autocarri, motocicli, ciclomotori con targa) e non si ritenga responsabile in tutto o in parte del sinistro, deve rivolgersi al proprio assicuratore e non, come avveniva in passato, all'assicuratore del veicolo che ha provocato il danno.

Questo sistema, che si applica anche nel caso di danni a persona di lieve entità, presenta diversi vantaggi:

abbrevia i tempi di risarcimento del danno, in quanto è il proprio assicuratore a liquidare tempestivamente l'assicurato;

aumenta il rapporto fiduciario con il proprio assicuratore, che è tenuto a fornire all'assicurato tutta l'assistenza tecnica di cui ha bisogno;

porterà, nel medio-lungo periodo, una diminuzione dei premi, anche grazie alla diminuzione di comportamenti non virtuosi spesso alla base di contenziosi artificiosi.

Tempi massimi del risarcimento
L'assicuratore è obbligato a presentare un'offerta di risarcimento entro 30 giorni per danni al veicolo o alle cose, se entrambi i conducenti firmano la constatazione amichevole; entro 60 giorni se i due automobilisti non firmano insieme la denuncia; entro 90 giorni per i danni alla persona.
In ogni caso il pagamento dovrà avvenire entro i 15 giorni successivi all'accettazione dell'offerta da parte dell'automobilista.

Fonte: Ministero dello Sviluppo Economico

Condividi questo articolo