Canone Rai, le indicazioni dell’Agenzia delle Entrate

Quest’anno il canone Rai si pagherà nella bolletta elettrica e sarà ridotto a 100 euro. E’ quanto ha confermato ufficialmente l’Agenzia delle Entrate dando le prime indicazioni ai contribuenti italiani. L’Agenzia non ci invierà più il classico bollettino postale a casa (da pagare entro il 31 gennaio), ma pagheremo il canone a rate a partire dalla bolletta di luglio. Verrà addebitato nella bolletta elettrica della casa di residenza a prescindere dalla persona a cui è intestata. La Rai attiverà nei prossimi giorni un Numero Verde gratuito con cui spiegare ai cittadini tutti i dubbi sul nuovo canone.

Il canone è dovuto una sola volta, per ogni famiglia o per gruppo di persone residenti nella stessa casa. Per tutte le altre abitazioni non ci sarà inoltre alcun addebito.

Per qualunque dubbio o chiarimento si può consultare il sito www.canone.rai.it e per permettere a tutti di conoscere le nuove regole, su tutti i canali della Rai viene trasmesso da ieri uno spot che illustra le modalità della nuova normativa. La Rai sta inoltre lavorando per attivare nei prossimi giorni un Numero Verde gratuito con cui spiegare ai cittadini tutti i dubbi sul nuovo canone.

Ricordiamo che le Associazioni dei consumatori hanno protestato duramente contro la scarsa trasparenza con cui è stata introdotta questa novità e contro la mancanza di informazioni agli utenti. Le Associazioni sono state, infatti, inondate da richieste di aiuto da parte di cittadini che chiedevano un chiarimento su come e quando pagare. Tanto che l’Unione Nazionale Consumatori ha lanciato sul proprio sito una petizione rivolta al Governo, all’Agenzia delle Entrate e alla stessa Rai per sostenere le richieste dei cittadini. E per chiedere di mettere a disposizione un numero gratuito. Attualmente infatti il servizio “Risponderai” del 199 123 000 ha un costo pari a 14,49 centesimi al minuto da rete fissa in fascia intera e 5,67 centesimi in fascia ridotta.

Condividi questo articolo