Carte prepagate, il nuovo tentativo di truffa si nasconde in un SMS

“Non aprite quel link”. Non si tratta ovviamente del sequel telematico del noto film horror bensì dell’ennesimo tentativo di phishing ai danni dei consumatori. Questa volta la truffa si nasconde dietro un SMS e mira a colpire i correntisti si Poste Italiane, o meglio i tantissimi possessori dalla carta ricaricabile Postepay. “Verifica la tua identità, altrimenti il tuo account verrà sospeso, distinti saluti Postepay”: inizia così il messaggio truffa a cui segue un link sul quale il destinatario del messaggio è inviato a cliccare per verificare i dati del proprio account. In realtà l’obiettivo dei truffatori è quello di ottenere i dati sensibili degli utenti che cadranno vittima della truffa, per poi svuotare le loro carte Postepay.

Nonostante l’indirizzo web allegato al link non suggerisca alcun collegamento con i servizi offerti da Poste Italiane, è facile cadere in trappola dal momento che si tratta della carta più diffuse tra gli utenti, dunque il numero delle potenziali vittime è elevatissimo.

Questo tipo di truffa è all’ordine del giorno”, sottolineano dall’associazione dei consumatori Codici che ha sollevato il caso “e, purtroppo, nonostante le numerose segnalazioni, continua a causare ingenti danni ai consumatori. Consigliamo dunque la massima allerta e suggeriamo a tutti coloro che avessero ricevuto questo messaggio di non cliccare assolutamente sul link e di cancellarlo immediatamente”.

Condividi questo articolo