Casalinghe sì, ma poco disperate

Bastano venti minuti alla settimana, spesi nelle faccende domestiche o per esercitare il pollice verde, per aiutare il benessere psicologico della persona. Uomo o donna che sia.



è quanto dimostra uno studio condotto da un'equipe di studiosi dell'University College London che ha preso in esame un campione di quasi 20mila fra lui e lei, chiedendo loro che tipo di esercizio fisico facevano, quanto spesso e quale era il loro stato d'animo. Dai risultati è emerso che anche le persone anziane o con problemi di salute traggono beneficio, fisico e umorale, da forme di esercizio diversissime, che vanno dalle pulizie di casa alle passeggiate, fino agli sport più impegnativi.

Per chi fa sport tutte le settimane, l'impatto positivo sull'umore è quantificabile intorno al 33%, ma anche chi si limita ai lavori domestici e all'occasionale passeggiata può considerarsi il 20% meno a rischio di soffrire di ansia, stress, depressione e altri disturbi.

Secondo un'altra ricerca, poi, l'esercizio fisico nelle persone di mezza età e negli anziani rallenta il processo di invecchiamento. Un team di ricercatori dell' Università di Toronto ha analizzato 400 adulti tra i 55 e gli 85 anni. Una regolare attività aerobica, quando si è in età matura e oltre, allena l'organismo a utilizzare l'ossigeno in maniera più efficace: il che può rallentare l'invecchiamento anche di dodici anni.

(Cac/Dire)

Fonte: www.diregiovani.it

Condividi questo articolo