Casalinghi/e, l'assicurazione scade a fine gennaio

Entro il 31 gennaio 2005 le casalinghi/e devono pagare il premio annuale di 12,91 euro per l'assicurazione obbligatoria contro gli infortuni domestici. Coloro che non vi provvederanno pur avendone l'obbligo incorreranno nelle sanzioni previste, pari ad un importo non superiore all'entità del premio stesso.



Lo ricorda la Confederazione delle casalinghe/i (aderente alla Confedilizia), aggiungendo che la legge istitutiva dell'assicurazione obbligatoria ha espressamente disposto che per 5 anni solamente, dalla data di entrata in vigore della stessa (12.1.'00), chi non si fosse iscritto all'assicurazione anzidetta, non sarebbe stato coperto in caso di infortunio, ma l'omesso versamento non sarebbe stato comunque sanzionabile.

Possono iscriversi tutti coloro che, senza distinzione di sesso, abbiano un'età compresa fra i 18 e i 65 anni,e svolgano in via non occasionale (abitualmente e sistematicamente, anche se non continuativamente), senza vincolo di subordinazione e a titolo gratuito, attività in ambito domestico finalizzate alla cura delle persone che costituiscono il proprio nucleo familiare e dell'ambiente domestico ove dimora lo stesso nucleo familiare. Inoltre, può iscriversi solo chi non svolge altra attività che comporti l'iscrizione presso forme obbligatorie di previdenza sociale.

Tutte le informazioni del caso, i bollettini di pagamento, i moduli per l'esonero ecc. sono rintracciabili presso le locali Assocasalinghe i cui indirizzi sono reperibili telefonando alla Sede centrale al numero 06.679.34.89.

Fonte:Miaeconomia

Condividi questo articolo