Cassazione. Commette reato il genitore separato che non permette all'altro di tenere con sè il figlio durante le vacanze

Rischia il carcere la moglie che non permette al marito di tenere con sè il figlio durante il periodo di vacanza stabilito dal giudice. A richiamare l'attenzione dei genitori separati a non ostacolare i rapporti con i figli è la Cassazione che, con la sentenza n. 27995 dell'8 luglio 2009, ha respinto il ricorso di una mamma che si era opposta alle vacanze del figlio con il padre, violando un preciso ordine del giudice.

Infatti, mette nero su bianco la Cassazione, “rientra nei doveri del genitore affidatario quello di favorire, a meno che sussistano contrarie indicazioni di particolare gravità, il rapporto del figlio con l'altro genitore e ciò proprio perché entrambe le figure genitoriali sono centrali e determinanti per la crescita equilibrata del minore”.

La sentenza

CORTE DI CASSAZIONE SEZIONE SESTA PENALE