CODROIPO (UD): MERENDINA ADDIO, A SCUOLA TORNA IL PANINO

Un'iniziativa dell'assessorato al welfare per una corretta alimentazione delle giovani generazioni La merenda ideale per ogni bambino? Non più quella confezionata, ricca di grassi e zuccheri, ma il classico panino, o un succoso frutto, entrambi comunque addentati in compagnia degli amici. Un'utopia? No. A porre sotto i riflettori la merenda dei bambini, facendola divenire per una settimana la protagonista di una singolare iniziativa inserita nell'ambito della prevenzione alla salute, il Comune di Codroipo, in collaborazione con altre istituzioni territoriali.



Si chiama “una merenda per tutti” e partirà lunedì 21 maggio, con una prima fase della durata di una settimana, il progetto varato dall'assessorato al welfare del Comune di Codroipo in collaborazione (attraverso un patto che sancisce nero su bianco) con la Direzione Didattica di Codroipo e l'Ass “Medio Friuli”. “Si tratta di un'iniziativa volta a favorire lo sviluppo di una corretta alimentazione già nell'età infantile, in modo da prevenire una serie di patologie oggi molto frequenti nell'età adulta”, commenta l'assessore al welfare, Carla Comisso.Alla proposta hanno aderito alcune aziende locali, che mettono a disposizione gratuitamente i loro prodotti per la merenda dei bambini.

Così, la Friulfruct di Spilimbergo offrirà le mele, la Coop Consumatori del Nordest darà il suo contributo attraverso la fornitura di succhi di frutta biologici, il Comune di Codroipo offrirà lo yogurt, i genitori forniranno la frutta e i panificatori locali Magrini, Moroso, Sambucco e Toso, nella giornata conclusiva di venerdì 25 maggio, offriranno il loro pane a tutti i bambini dell'ultimo anno delle materne e dei cinque anni delle primarie che aderiscono al progetto. Per una settimana, alle 10 della mattina, merenda speciale e in posti diversi, anche fuori dalle scuole. Così, giovedì 24 e venerdì 25 maggio, ad esempio, la merenda verrà consumata rispettivamente nel polisportivo di Codroipo e in Piazza Garibaldi.

La merenda, dunque, anche come occasione di aggregazione e di festa, in modo che questa settimana rimanga impressa nei ricordi dei bambini, con il cibo sano associato a momenti felici. Dopo questo “assaggio& quot;, il prossimo anno il progetto “una merenda per tutti” continuerà in forma più articolata. L'obiettivo è fare acquisire ai bambini corrette abitudini alimentari, al di là delle pressioni esercitate dalla pubblicità.

Il Gazzettino

Condividi questo articolo