Col ''Trova Offerte'' scopri la bolletta elettrica meno cara

Un'iniziativa dell'Autorità Garante per l'energia. Basta avere a portata di mano il proprio Cap e il consumo medio annuo (facilmente reperibile nella bolletta), per trovare l'offerta di energia elettrica più adatta alle proprie esigenze, confrontando le diverse proposte sul mercato.


Da oggi è possibile grazie al “Trova Offerte”: uno strumento di confronto semplice, reso disponibile dall'Autorità per l'energia sul proprio sito (http://www.autorita.energia.it/trovaofferte.htm).

Dopo la liberalizzazione dell'energia, uno strumento per orientarsi Dopo la liberalizzazione nel mercato dell'energia domestico, avvenuta a luglio 2007, ecco quindi uno strumento utile per orientarsi tra le diverse compagnie ed offerte emergenti. Grazie al suo motore di ricerca, il ‘Trova offerte' consente infatti di individuare e confrontare le proposte di fornitura di energia elettrica relative all'area di interesse, di valutare le varie condizioni e la relativa spesa, anche rispetto alle condizioni di ” maggior tutela” stabilite dall'Autorità con cadenza trimestrale.


Lo strumento è facile da utilizzare: basta inserire il CAP del Comune di interesse, indicare il tipo di contratto ed il consumo annuo; e seguendo le istruzioni presenti nelle varie schermate (consumo domestico, offerte monorarie o meno), si potranno visualizzare le offerte dei venditori che operano nella zona selezionata.
  Adesione volontaria delle società: al momento 12 aziendeL'adesione, da parte dei venditori, al ‘Trova offerte' è volontaria; ad oggi risultano iscritti dodici operatori: A.B. Energie Srl,  AGSM Energia SpA, A2A, Edison Energia SpA, Enel Energia SpA, Eni SpA div. gas&power, Flyenergia SpA, Hera Comm Srl, Iride Spa, Sorgenia SpA, Italcogim Energia SpA,  Trenta SpA.


A tutela dei consumatori, l'Autorità ha stabilito che per poter aderire al ‘Trova-offerte', le imprese di vendita devono essere state preventivamente ammesse all'Elenco dei fornitori di energia elettrica, che soddisfano alcuni requisiti di affidabilità stabiliti dalla stessa Autorità (l'elenco, ugualmente ad iscrizione volontaria, è consultabile sempre sul sito internet dell'Autorità).


Il motore di ricerca mette a confronto esclusivamente le proposte commerciali delle imprese di vendita che hanno volontariamente aderito al “Trova-offerte”. Sul mercato potrebbero quindi esserci altre proposte di altri venditori non iscritti e quindi non presenti nel motore di ricerca messo a punto dall'Autorità.

Il Presidente dell'Autorità: consumatori sempre più consapevoli”La liberalizzazione del mercato elettrico sta dando i suoi frutti anche offrendo ai consumatori una scelta sempre più libera, a fronte di un ventaglio sempre più ampio di offerte e di offerenti in concorrenza fra loro. Diventa quindi sempre più importante trovare l'offerta di energia elettrica più adatta alle proprie esigenze, confrontando le diverse proposte sul mercato”.

Così Alessandro Ortis, Presidente dell'Autorità per l'energia, presenta il ‘Trova offerte', con cui sarà più facile trovare e confrontare le proposte dei venditori via via emergenti sul libero mercato per la fornitura di elettricità alle famiglie.  “Si vuole così contribuire a rendere le libere decisioni dei consumatori sempre più informate e consapevoli. Ora l'auspicio ” ha concluso Ortis – è che operatori sempre più competitivi facciano parte del sistema “Trova-offerte”, con proposte sempre più trasparenti e vantaggiose per i consumatori”.

Gli altri strumenti utili agli utentiIl  nuovo strumento segue altre iniziative già assunte dall'Autorità per informare i consumatori e aiutarli ad orientarsi nel mercato liberalizzato. Quali, ad esempio, la ‘tavola di confronto' con le condizioni di riferimento dell'Autorità, che ogni venditore deve inserire nelle proprie offerte; il ‘numero verde' 800.166.654 per rispondere ai quesiti sulle novità della liberalizzazione; la guida ‘Energia Semplice'; le ‘domande- risposte' ricorrenti e la ‘Finestra del consumatore',  già disponibili sul sito dell'Autorità.
Di Michela Rossetti

Fonte: www.ilsalvagente.it

Condividi questo articolo