Come disintossicarsi dallo zucchero passo dopo passo

Il consumo di zucchero raffinato ha aumentato i tassi di diabete, obesità, deficit di attenzione, sindrome metabolica, iperattività e non solo.

 

Quando nel 1972 John Yudkin, fondatore del Dipartimento di nutrizione al Queen Elizabeth College, London University, ha pubblicato gli effetti nocivi dello zucchero, numerose aziende, tra cui la Coca Cola, e alcuni scienziati hanno cominciato a screditarlo.

Così lo zucchero raffinato è stato avvallato come prodotto salutare e l’aumento delle vendite ha comportato un incremento dei casi di obesità e malattie cardiovascolari negli Stati Uniti e in tutto il mondo industrializzato.

Secondo una ricerca condotta da Wayne Potts, professore di biologia presso l’Università dello Utah, una dieta con il 25 per cento di zucchero aggiunto – circa il 12,5 per cento di destrosio o glucosio e il 12,5 per cento di fruttosio – è dannosa per la salute. Questa piccola dose di zucchero può produrre una serie di cambiamenti metabolici che portano alla morte prematura e a problemi riproduttivi.

Ecco alcuni consigli utili per ridurre il consumo di zucchero raffinato:

 

1) Non mangiare abitualmente cibi che contengano più di 15 grammi di zucchero, con particolare riferimento ai prodotti da forno, ai gelati, allo yogurt dolcificato e ai succhi di frutta confezionati. Attenzione anche ai cocktail e alle bibite gassate.

2) Scegliere alimenti sani che non abbiano subito lavorazioni industriali, come i legumi secchi, la frutta fresca, gli ortaggi e la frutta secca.

3) Resistere ai sintomi di ‘astinenza’ che ci faranno comprendere quanto siamo dipendenti dalle bevande e dai cibi zuccherati.

4) Preparate in casa i vostri dolci naturali senza aggiungere zucchero raffinato e ricorrendo ad esempio alla frutta naturalmente dolce, come le banane, i datteri o l’uvetta. Lo zucchero raffinato si può sostituire, ad esempio, con piccole quantità di sciroppo di riso.

5) Scegliete il cioccolato extra-fondente. Riuscite a rinunciare alle caramelle o alle merendine ma non direste mai di no al cioccolato? Allora date la vostra preferenza al cioccolato extra-fondente che ha il minor contenuto di zucchero e la maggiore percentuale di cacao.

Ridurre lo zucchero nella dieta non significa rinunciare completamente ai dolci. Abbiamo bisogno di qualcosa di dolce nella vita e nella dieta. Si tratta soprattutto di provare a fare a meno dei prodotti confezionati che contengono molto zucchero e di cercare delle alternative, a partire, ad esempio, dai dolci e dai gelati da preparare con la frutta fresca.

Marta Albè

Fonte: greenme.it

Condividi questo articolo