Contro la crisi, il vademecum sul risparmio responsabile

Affrontare la crisi economica ristrutturando i consumi quotidiani, facendo attenzione alle scelte che consentono risparmi ed evitano sprechi, al rispetto dell'ambiente e all'efficienza energetica, evitando shopping compulsivo e pensando a quello che si acquista e a quando si acquista. Di fronte a una situazione economica difficile, Adiconsum inviata i consumatori a modificare i propri comportamenti adottando uno stile di vita e di consumo centrato sul risparmio responsabile.

Commenta il segretario nazionale dell'associazione Pietro Giordano: “Adiconsum ritiene che accanto alla lotta all'evasione fiscale, al rilancio degli investimenti in infrastrutture ed in ricerca, all'abbattimento della tassazione sui redditi fissi e all'aumento della tassazione sulle rendite finanziarie, sia indispensabile un cambiamento culturale nei comportamenti quotidiani dei consumi delle famiglie. Modificando tali comportamenti si ottengono risparmi significativi ed al contempo benefici ecologici per le nostre città, per il nostro Paese e per l'intero pianeta”.

Quali sono tali comportamenti? Ecco il vademecum completo dell'associazione:

  • predisporre mensilmente un bilancio preventivo delle principali spese da sostenere (affitto, utenze, mutuo); scegliere i supermercati con le offerte più convenienti;
  • predisporre una lista dei prodotti da acquistare prima di entrare nell'esercizio commerciale;
  • evitare acquisti impulsivi non preventivati;
  • acquistare prodotti di stagione;
  • se possibile organizzare gruppi di acquisto presso i mercati generali nei giorni previsti o direttamente dai coltivatori;
  • se non sussistono controindicazioni bere l'acqua dell'acquedotto comunale invece di quella imbottigliata;
  • scegliere il programma di lavaggio della lavatrice in funzione del carico e del tipo di indumenti;
  • usare la doccia anziché la vasca da bagno;
  • se possibile utilizzare elettrodomestici con classe energetica minimo A+;
  • impostare la temperatura dell'acqua per il lavaggio della biancheria a freddo o al max a 30°C;
  • usare con parsimonia il termostato della temperatura della climatizzazione invernale, tenendo presente che per aumentare di un grado la temperatura ambiente il consumo aumenta del 7% e regolare con accortezza la temperatura impostata al condizionatore/climatizzatore d'aria;
  • non lasciare in stand-by i televisori, videoregistratori, hi-fi, ma spegnerli sempre, perché oltre ad un risparmio c'è anche una maggiore sicurezza;
  • se possibile installare infissi con doppio vetro termoisolante per diminuire la dispersione termica;
  • dal medico o dal farmacista chiedere la prescrizione o la fornitura del farmaco equivalente;
  • acquistare i farmaci da banco nelle parafarmacie;
  • confrontare le offerte economiche dei contratti per la fornitura di energia elettrica, del gas, del telefono fisso, Adsl, cellulare per scegliere la più conveniente;
  • consultare più istituti bancari o finanziari prima di scegliere per un mutuo o un prestito;
  • consultare più assicurazioni per scegliere la polizza più conveniente;
  • guidare mantenendo una velocità contenuta, rispettando i limiti di velocità;
  • utilizzare i mezzi pubblici, evitando se costretti, di utilizzare quotidianamente due o tre auto a famiglia;
  • programmare le vacanze e i viaggi in anticipo per valutare e acquistare le offerte low-cost.

2010 – redattore: BS

Fonte: www.helpconsumatori.it

Condividi questo articolo