Crescente numero di papà a casa con i bambini

Il più grande aumento tra chi si occupa di famiglia

Da Gretchen Livingston

L’aumento Numero di Uomini Casalinghi papà Il numero dei padri che non lavorano fuori casa è aumentata notevolmente negli ultimi anni, fino a 2 milioni nel 2012.1 elevati tassi di disoccupazione intorno al periodo della grande recessione ha contribuito ai recenti aumenti, ma il più grande contributore di crescita a lungo termine di questi “Uomini Casalinghi” è il numero crescente di padri che sono a casa in primo luogo di cura per la loro famiglia.

Il numero dei padri che sono a casa con i loro figli, per qualsiasi motivo è quasi raddoppiato dal 1989, quando 1,1 milioni erano in questo category.2 Ha raggiunto il suo punto più alto, 2,2 milioni di nel 2010, subito dopo la fine ufficiale della recessione, che si estendeva dal 2007 al 2009. da allora, il numero è sceso leggermente, trainata soprattutto dal calo della disoccupazione, in base a una nuova analisi Pew Research center della US Census Bureau dati3
La crescita in soggiorno-Uomini Casalinghi – Padri Guidato da chi si occupa di famiglia e quelli in grado di trovare WorkWhile più Stay-at-at-home genitori sono madri, padri rappresentano una quota crescente di tutti i genitori at-home – 16% nel 2012, contro il 10 % nel 1989. Circa un quarto di questi padri soggiorno – Uomini Casalinghi (23%) riferiscono che sono a casa soprattutto perché non possono trovare un lavoro.

Quasi altrettanti (21%) dicono che il motivo principale per cui sono a casa è quello di prendersi cura per la loro casa o in famiglia. Questo rappresenta un aumento di quattro volte dal 1989, quando solo il 5% del soggiorno- Uomini Casalinghi padri hanno dichiarato di essere a casa principalmente per la cura per la famiglia.

Ancora, la quota maggiore di soggiorno – Uomini Casalinghi padri (35%) è a casa a causa di malattia o disabilità. Questo è in netto contrasto con soggiorno-at-home madri, la maggior parte dei quali (73%) riferiscono che sono a casa specificamente per la cura per la loro casa o Family4; solo l’11% sono a casa a causa della loro malattia o disabilità.

Un aumento del numero di soggiorno – at-home padri è in corso fianco a fianco con un altro importante trend di genitorialità della metà del secolo scorso: una quota crescente di padri che non vivono con i loro figli a all.5 Circa il 16 per cento dei padri con bambini vivevano oltre a tutti i loro figli. La relazione, tuttavia, si concentra direttamente sulla maggior parte dei padri con bambini al di sotto dei 18 anni che vivono con almeno uno di quei bambini. I bianchi sono significativamente più probabilità di neri e gli ispanici a vivere con i loro figli. Padri con alti livelli di istruzione sono anche più probabile che papà meno istruiti a vivere con i loro figli. Anche la pena notare: le madri sono di gran lunga più probabile che i padri di vivere con i propri figli.

Come è il caso tra le madri, Stay-at-home padri sono meno abbienti finanziariamente e hanno una minore livello di istruzione rispetto ai loro omologhi di lavoro. At-Home padri hanno il doppio delle probabilità di mancare di un diploma di scuola superiore come padri di lavoro (22% vs. 10%). E quasi la metà (47%) del soggiorno-at-home padri vivono in condizioni di povertà, contro l’8% dei padri che lavorano. Questa cifra la povertà è ancora più elevato che tra soggiorno-at-home madri (34% dei quali sono in condizioni di povertà), e può essere dovuto, in parte, al fatto che il soggiorno-at-home padri sono molto meno probabilità di avere un lavoro coniuge di Stay-at-home madri (50% vs. 68%) e hanno maggiori probabilità di essere malato o disabile di Stay-at-home madri (35% vs. 11%).

Soggiorno-at-home padri tendono anche ad essere più vecchio di Stay-at-home madri, che possono in parte spiegare perché tanti sono a casa a causa di malattia o disabilità. Solo il 24% del soggiorno-at-home papà sono meno di 35 anni di età, ma il 42% del soggiorno-at-home madri sono. E Stay-at-home padri hanno il doppio delle probabilità di essere di 45 anni o più (43% sono, rispetto al 21% del soggiorno-at-home madri).

Differisce pubblica sull’importanza di Stay-at-home mamme e soggiorno-at-Home DadsThe pubblico è in gran parte favorevoli all’idea di madri rimangano a casa con i loro figli, ma hanno posto meno valore di avere un padre soggiorno-at-home. In un sondaggio 2013 Pew Research Center, completamente il 51% degli intervistati ha detto che i bambini sono meglio se la madre è a casa e non sia in possesso di un lavoro. In confronto, solo l’8% ha detto i bambini sono meglio se il padre è a casa e non funziona. D’altra parte, il 34% degli adulti ha detto che i bambini sono altrettanto bene fuori se la loro madre lavora, mentre il 76% ha detto la stessa cosa per i bambini con padri che lavorano.

Ci sono molte ragioni per le quali potenziali più padri con bambini sono a casa in questi giorni. Un sondaggio 2012 del Pew Research Center ha rilevato che i padri che lavorano con bambini sotto i 18 anni sono altrettanto probabile che, come madri che lavorano a dire che è difficile per loro di bilanciare le responsabilità del proprio lavoro con le responsabilità della loro famiglia. Inoltre, le azioni più o meno uguali di padri che lavorano (48%) e le madri (52%) ha detto che preferirebbe essere a casa crescere i loro figli, ma hanno bisogno di lavorare perché hanno bisogno del reddito.
Il resto di questo rapporto analizza la probabilità di essere un padre soggiorno-at-home, così come le ragioni alcuni padri sono a casa, ed i profili dei padri impiegati e rimanere-at-home padri. Capitolo 1 evidenzia tendenze la probabilità di essere un padre soggiorno-at-home tra quei papà che vivono con i loro figli. Esso illustra anche come la probabilità di essere un padre soggiorno-at-home varia per diversi gruppi demografici. Capitolo 2 evidenzia il mutevole ragioni che i padri danno per stare a casa, e il capitolo 3 fornisce profili di entrambe le Stay-at-home padri e le loro controparti di lavoro.

Fonte: www.pewsocialtrends.org/2014/06/05/growing-number-of-dads-home-with-the-kids/

Condividi questo articolo