Cure odontoiatriche a tariffe agevolate

Il Ministero del Lavoro, della Salute e delle Politiche sociali, l'Associazione nazionale dentisti Italiani (Andi) e l'Associazione Odontoiatri cattolici italiani (Oci) hanno sottoscritto un accordo – operativo dal 5 marzo 2009 – che favorisce l'accesso alle cure odontoiatriche a particolari categorie di cittadini, garantendo le seguenti prestazioni:

  • visita odontoiatrica,
  • ablazione del tartaro e insegnamento igiene orale,
  • sigillatura dei solchi dei molari e premolari,
  • estrazione di elemento dentario compromesso,
  • protesi parziale in resina con ganci a filo,
  • protesi totale in resina.
  • Beneficiano dell'accordo:
  • donne in gravidanza,
  • titolari di social card,

soggetti con indice di misura della condizione economica-patrimoniale (ISEE) non superiore a 8.000 euro (o anche superiore a 10.000 euro ma aventi diritto ad esenzione per motivi di età o per patologie croniche o invalidanti; inabili al lavoro con invalidità al 100% o con handicap gravi).

Al fine di pubblicizzare tale accordo, saranno organizzate, di concerto con il Ministero della Salute, particolari campagne di comunicazione.

L'adesione è riservata ai professionisti iscritti all'Albo degli Odontoiatri ed esercitanti in regime di libera professione.

L'adesione è libera, volontaria e in qualsiasi momento revocabile.

Queste le tariffe relative alle prestazioni previste:

  • euro 80 - per visita odontoiatrica, ablazione del tartaro e insegnamento igiene orale;
  • euro 25 per dente ” per sigillatura dei solchi dei molari e premolari;
  • euro 60 per dente ” per estrazione dei denti compromessi;
  • euro 550 per arcata ” per protesi parziale in resina con ganci a filo;
  • euro 800 per arcata ” per protesi totale in resina.

Si tratta, tuttavia, di tariffe di riferimento, da intendersi come limite massimo. Esse possono essere modificate con un accordo di revisione tra le parti.

Infine, è opportuno ricordare che:

il Servizio sanitario nazionale offre le cure odontoiatriche nell'età evolutiva nonché assistenza odontoiatrica a cittadini in condizioni di particolare vulnerabilità sociale e/o economica secondo criteri individuati dalle singole Regioni;

a tutti i cittadini, inclusi quelli che non rientrano nelle categorie di protezione indicate, sono garantite le visite odontoiatriche per la diagnosi precoce di patologie neoplastiche del cavo orale ed il trattamento immediato delle urgenze odontostomatologiche.

Fonte: ministero del Lavoro, salute e politiche sociali

Condividi questo articolo