Dall’olio di palma al pane nero: 5 consigli dei nostri esperti per un’alimentazione sana e sicura

Alimentazione e salute. Un binomio che dovremmo sempre tenere a mente e che invece molto spesso sottovalutiamo. In tempi in cui sono sempre più frequenti le frodi e le allerte alimentari, è importante saper scegliere con attenzione quello che acquistiamo per poterci difendere meglio.

C’è poi chi preferisce preparare il più possibile i propri cibi in casa, ma anche in questo caso bisogna stare attenti a fare tutto al meglio in modo da garantire sempre la massima igiene e sicurezza agli alimenti. In particolare le conserve sono potenzialmente pericolose in quanto esiste il rischio botulino.

Nel 2015 abbiamo anche parlato più volte dei benefici della dieta vegetariana e vegana, confermati spesso anche da ricerche scientifiche. Essenziale però che questi regimi alimentari vengano seguiti nella maniera corretta alternando i nutrienti necessari al buon funzionamento del nostro organismo.

Per approfondire al meglio tutte queste questioni abbiamo chiesto aiuto ai nostri esperti di fiducia. Ecco allora 5 consigli che riguardano l’alimentazione:

1) COME SCEGLIERE UN BUON LATTE VEGETALE? 

Si chiama comunemente “latte vegetale” una bevanda a base di cereali o frutta secca. Di latte ovviamente non si tratta visto che con questo termine si indica esclusivamente il liquido prodotto dai mammiferi con il quale nutrono i loro cuccioli. Sugli scaffali dei supermercati e dei negozi bio troviamo diverse varianti di bevande vegetali, le più comuni sono quelle a base di riso e soia, ma ce ne sono davvero tantissime tipologie. Importante come sempre leggere le etichette per scegliere con più consapevolezza i prodotti che acquistiamo. Tutti i consigli per scegliere al meglio la propria bevanda vegetale li trovate QUI

2) OLIO DI PALMA: CONOSCIAMOLO MEGLIO PER DIFENDERCI DAVVERO

Il grasso vegetale di palma è davvero il “male assoluto” per la nostra salute, il peggiore che possiamo trovare negli alimenti che comunemente portiamo in tavola? Ipotizziamo ad esempio che tutti i produttori decidano di non utilizzare più olio di palma nei loro cibi sostituendolo con altri grassi. Davvero la nostra salute sarebbe al sicuro? E’ questa la domanda di fondo che abbiamo posto ai nostri esperti per capire qualcosa di più sull’argomento “grassi” e in particolare su quelli utilizzati dall’industria alimentare. QUI potete leggere cosa ci hanno risposto.

3) PANE NERO AL CARBONE VEGETALE 

Avrete sicuramente notato in forni e supermercati la presenza di un pane molto scuro, nero fatto unendo al tradizionale impasto per il pane a base di farina e lievito del carbone vegetale, solitamente utilizzato invece come integratore naturale utile a sgonfiare la pancia e favorire la digestione.  Questo prodotto promette a tutte le persone che non digeriscono bene più o meno gli stessi vantaggi dell’integratore, quindi la possibilità di godere di un buon pane evitando però i conseguenti fenomeni di meteorismo e gonfiore addominale. Ma è davvero così o si tratta dell’ennesima trovata commerciale? QUI il parere degli esperti.

4) SICUREZZA DELLE CONSERVE ALIMENTARI

Le cose fatte in casa sono più buone e sane, possiamo scegliere noi gli ingredienti migliori per prepararle e siamo così sicuri della qualità di ciò che mangiamo. E’ importante però, quando si tratta di conserve alimentari (passate di pomodori, ortaggi sott’olio o sott’aceto, ecc.) sapere come fare a prepararle in sicurezza, evitando il rischio botulino. QUI tutti i consigli utili.

5) DIETA VEGANA EQUILIBRATA? I CONSIGLI DEGLI ESPERTI

Dieta vegana, una scelta etica che salvaguarda animali e ambiente. Non sempre però si tratta anche di una scelta di salute. Avere escluso le proteine di origine animale, infatti, non significa automaticamente mangiare sano. Interessante capire quali sono gli errori da non fare nel momento in cui si sceglie di passare da una dieta onnivora a quella vegan ma anche quali alimenti bisognerebbe portare più spesso in tavola. QUI tutti i consigli utili.

Francesca Biagioli

Fonte: www.greenme.it

Condividi questo articolo