"Defiscalizziamo i prodotti ortofrutticoli"

Defiscalizziamo i prodotti ortofrutticoli:

contribuiscono alla riduzione della spesa sanitaria.

Fabrizio Marzano

Che frutta e verdura aiutino a prevenire numerose malattie è dimostrato e confermato da studi e ricerche in ogni parte del mondo.

Promuoverne il consumo presso le diverse fasce della popolazione sta assumendo un'importanza strategica per le istituzioni, sempre più impegnate e coinvolte attivamente sul problema della corretta alimentazione.

Nel nostro paese è promossa da Unaproa (Unione Nazionale tra le Organizzazioni di Produttori ortofrutticoli, agrumari e di frutta in guscio) una campagna di sensibilizzazione per incentivare il consumo di ortofrutta fresca, cofinanziata dalla Comunità Europea e dallo stato italiano, denominata “Nutritevi dei colori della vita”.

Gli obiettivi e i primi risultati della campagna sono stati illustrati dal presidente di Unaproa Fabrizio Marzano intervenuto nell'ambito della International Conference on Health Benefits of Mediterranean Style Diet – From Scientific Evidence to Health Prevention Actions, in programma a Roma, a Montecitorio Eventi, dal 18 al 21 maggio.

“Nonostante la generale condivisione del ruolo fondamentale svolto da frutta e verdura per una corretta alimentazione – ha dichiarato Fabrizio Marzano durante il suo intervento – l'impegno dei governi in materia appare ancora troppo debole. Le spese per favorire il consumo di frutta e verdura sono però un grande investimento perché contribuiscono alla riduzione della spesa sanitaria. Ecco perché un'azione di defiscalizzazione sui prodotti, nei diversi passaggi fino al consumatore, potrebbe costituire un elemento essenziale per il raggiungimento dei nostri obiettivi”.

L' International Conference on Health Benefits of Mediterranean Style Diet, organizzata da Aprifel, l'agenzia francese che si occupa di incentivare i consumi di frutta e verdura, patrocinata dal Ministero della Salute italiano (e alla quale Unaproa ha partecipato in qualità di sponsor), ha contribuito a:

fare il punto sulle attuali conoscenze sui vantaggi di un regime dietetico improntato allo stile mediterraneo nella prevenzione delle principali patologie croniche (obesità, diabete, malattie cardiovascolari e tumori);

offrire anche un'ampia panoramica sui diversi interventi messi in atto a livello comunitario e dei singoli paesi europei (Regno Unito, Norvegia, Danimarca, Islanda, ecc.) per promuovere corretti stili di vita alimentari.

Comunicato stampa del 20 maggio 2005& lt;/P>

Per informazioni:

Ufficio stampa

Kpr Comunicazione

Alina Fiordellisi

06 45437833

a.fiordellisi@kpr.it

]] >

Condividi questo articolo