Deodoranti per ambiente sotto accusa

I cattivi odori che si annidano in casa spingono spesso ad utilizzare deodoranti per ambienti. A volte questi diventano un'abitudine quotidiana, tanto che soprattutto quelli elettrici vengono spesso lasciati attivi per intere giornate.

 Un'indagine fatta a livello europeo da diverse associazioni di consumatori e confermata da quella “tutta italiana” condotta dall'Associazione Altroconsumo, ha verificato che questi prodotti non sono affatto innocui. Sono stati presi in considerazioni 76 deodoranti per ambienti commercializzati in Francia, Spagna, Portogallo, Italia e Belgio – Altroconsumo ha preso in considerazione 26 articoli -. Il risultato della ricerca ha evidenziato che tali deodoranti piu' che “purificare” l'aria di casa nostra, la inquinano ulteriormente immettendo in essa sostanze allergizzanti, irritanti e addirittura cancerogene – come formaldeide e benzene. Tra le sostanze irritanti per esempio troviamo acroleina o etanolo, tra quelle che provocano allergie D- limonene o citronellolo. Purtroppo non si salvano neanche incensi – che spesso non contengono neanche un minimo di resina, ovvero l'incenso vero e proprio, bensi' un miscuglio di sostanze tossiche – e candele profumate. Il problema piu' grosso e' che non esistono controlli ne' etichette che consentano di capire le sostanze contenute in tali prodotti. Per questo al momento e' in corso di approvazione una direttiva europea sulle sostanze odorose che dovrebbe poi portare ad una maggiore limpidezza. Questa direttiva proposta dovrebbe: prescrivere test tossicologici per ogni sostanza chimica presente; l'obbligo di indicare sull'etichetta del prodotto la presenza di sostanze allergizzanti e irritanti, nonche' una dicitura che ne sconsigli l'uso in case in cui sono presenti bambini, donne in gravidanza e persone asmatiche; il ritiro dal commercio di quei deodoranti che rilasciano sostanze cancerogene e il divieto di pubblicizzare questo tipo di prodotto come ” purificatore” dell'aria. Un utilizzo saltuario di deodoranti per ambienti non risulta essere pericoloso in ogni caso il sistema migliore per evitare cattivi odori e' sempre: aerare la casa, utilizzare sacchettini con erbe quali lavanda o fiori di campo, la scorza d'arancia essiccata, le piante d'appartamento che per natura “purificano” l'aria come il ficus benjamin, dracena, gerbera, aloe…

Fonte.casa delce casa

Condividi questo articolo