Domestici e assistenti familiari: 523 euro mensili se lavorano nel Meridione, 781 euro nel Centro-Nord.

La stima della Fondazione Ismu sui redditi del 2008. 523 euro mensili alle domestiche nel Meridione e 781 euro per le assistenti domiciliari nelle regioni del nord. Secondo la Fondazione Ismu, che ha recentemente presentato in Lombardia l'Osservatorio Regionale per l'integrazione e la multietnicità”, tali dati sono stimati da una “riparametrazione” al 2008 dei valori medi di reddito degli assistenti familiari stranieri in Italia.

In Lombardia, si legge nella newsletter Ismu, tra gli immigrati la crescita degli stipendi per tale tipologia professionale è aumentata complessivamente del 5,3% nei tre anni fra il 1° luglio 2005 e la stessa data del 2008: per la precisione, però, solamente del 3,7% e del 4,1% per le domestiche ad ore e fisse; e del 7,7% per le assistenti domiciliari, in lavori di cura più specializzati e mirati alla persona.
Ipotizzando eguali dinamiche di crescite anche in Italia e articolando le informazioni a livello territoriale, il reddito medio mensile varierebbe così da un minimo di 523 euro per le domestiche a ore nel Sud Italia fino ad un massimo di 781 per le assistenti domiciliari nel Centro-nord.
In particolare il divario medio mensile di retribuzione tra Centro-nord e Sud risulterebbe di 121 e 158 euro mensili rispettivamente per le domestiche ad ore e fisse – per deficit “strutturali” di reddito del 19-21% – e di 178 euro, pari al 23%, per le assistenti domiciliari. In media su tutta Italia, invece, le domestiche ad ore guadagnerebbero 627 euro al mese, quelle fisse 740, e le assistenti domiciliari 751 euro.
(Al. Col.)

Fonte: http://immigrazioneoggi.it

Condividi questo articolo