Donne single a caccia di uomini sposati: ritratto delle nuove predatrici

In Gran Bretagna lo hanno battezzato “mate poaching” è la caccia all' uomo sposato da parte di donne single. Il fenomeno è stato analizzato dal britannico Daily Mail che ha riportato alcuni studi di psicologi secondo cui la donna non sposata, nel decidere dove puntare le sue attenzioni sessuali, sarebbe naturalmente portata a guardare verso quegli uomini già felicemente accoppiati con donne belle, di successo, possibilmente amiche, garanzia di fatto del fascino emanato da quell'esemplare maschile, ma anche della sua capacità di impegnarsi in una relazione seria.


La predatrice oggi non è più solo l'avvenente segretaria o la donna più giovane che si incontra in un locale, ma sempre più spesso ha il volto di un'amica di famiglia, che entra indisturbata nelle case delle coppie. Matura anche se attraente, spesso intrattiene ottimi rapporti con la moglie dell'uomo che prende di mira. Sulla scelta del bersaglio la nuova predatrice non ha dubbi: tra un compagno scapolo tutto suo e uno già sposato, preferisce il secondo, anche a costo di rubarlo all'amica del cuore.


Uno studio condotto da ricercatori inglesi ha dimostrato che gli uomini sposati vengono anche in qualche modo “riconosciuti” dalle single ed esercitano maggiore attrazione: un campione di donne, messo di fronte a foto di uomini sposati e non sposati, ha nella maggioranza dei casi scelto quelli già coniugati.
Il fenomeno non è solo un fatto di costume, ma ha un spiegazione psicologica: “E' quello che succede alle femmine degli uccelli e dei pesci ” ha spiegato lo psicologo Anthony Little ” che trovano più attraenti i maschi quando li vedono in compagnia delle loro femmine”.

Fonte: www.figliefamiglia.it

Condividi questo articolo